Narratori di Comunità: master DIBAF-Unitus

MASTER DIBAF-UNITUS PER “NARRATORI DI COMUNITÀ”

Perché un Open Day…

In totale.

18 gli apprendisti narratori.

8 i docenti UNITUS i cattedra.

5 gli operatori di Banda del racconto che si sono alternati alla barra del timone.

7 i “focolari” narrativi snidati finora.

3 le lezioni tematiche en plein air.

5 gli eventi pubblici che hanno visto l’esordio in scena degli apprendisti narratori.

Un manuale già in commercio: “Il narratore di comunità. Artigiani delle storie e dei paesaggi locali” (128 pp. + 20 foto).

Questi i nudi numeri di ciò che è stato realizzato in poco più di tre mesi di lavoro.

Lavoro: massacrante, appassionante, rigoroso.

E siamo appena a metà del guado.

Mi sa tanto che un master così non s’era mai visto.

Una comunità di apprendimento che condivide saperi e saper fare, sempre e comunque, al di qua e al di là della cattedra, dentro e fuori l’Ateneo.

Un master soprattutto en plein air, sul campo, ma che certo non disdegna l’indoor dell’aula, per i debiti approfondimenti di metodo.

Noi (un po’ per gioco) ci divertiamo a provocare: raccontiamo in giro di aver portato il pensiero selvaggio in cattedra.

Entusiasmo a mille, insomma.

Tanto che qualcuno parla già di secondo ciclo per il 2017-18.

Ecco perché un Open Day.

Docenti UNITUS, mastri e apprendisti ancora una volta insieme, per raccontarsi e, soprattutto, per raccontare l’avventura del master.

Dei giornalisti che volessero aiutarci a farlo sapere in giro.

Dei futuri possibili candidati apprendisti che volessero saperne di più in concreto.

Dei cittadini più curiosi, quelli che da sempre simpatizzano partecipando alle nostre attività di narrazione pubblica.

 Venerdì 9 giugno, dalle 16.00 alle 18.30 circa, in piazza del Gesù a Viterbo, ai tavoli del 13°. Anche – perché no – per bere insieme un buon bicchier di vino.

Raccontando chiacchierando…

Nel tardo pomeriggio l’Open Day farà tappa a Vallerano: breve passeggiata/racconto nel centro storico del centro dei Cimini a cura dell’apprendista narratrice (e ristoratrice) Francesca Angeli: titolo “Tra fulmini e grotte”. Poi tutti a cena all’Osteria degli orti in via Portanuova 18.

Nel corso della serata Pietro Benedetti si esibirà per i presenti con letture poetiche e monologhi legati alle tipicità agroalimentari del Lazio. (Per le dimensioni del locale è richiesta la prenotazione: 0761 751147).

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI