Mottura Open Day: grande partecipazione degli enoturisti

Nella tenuta Sergio Mottura a Civitella d’Agliano si è appena conclusa una due giorni 28-29 maggio di degustazioni di vini e visite alla cantina.
Dopo il sabato di bel tempo, durante il quale molti visitatori hanno partecipato alle visite su prenotazione, una domenica dal cielo “ballerino” non ha comunque fermato l’interesse degli appassionati che non hanno voluto perdersi uno degli appuntamenti più interessanti per scoprire l’eccellenza della viticoltura firmata Sergio Mottura.
Accoglienza per i numerosi enoturisti, curata da Beatrice Scorsino la giovane enologa-viticoltrice, responsabile tecnico dei vigneti di cui vi abbiamo parlato una settimana fa e di tutto lo staff dell’azienda.
Nella Tenuta si è articolato un percorso che ha visto i visitatori provenienti da Roma nella giornata di sabato e tanti stranieri giunti in questa domenica che hanno potuto conoscere da vicino i vigneti del miglior Grechetto al mondo, con una degustazione assistita da sommelier professionisti.
I visitatori si sono soprattutto incuriositi sul metodo biologico ed ecosostenibile adottato e hanno voluto conoscere la storia del celebre Latour a Civitella, un vino portato all’eccellenza da un vitigno autoctono che negli anni ha ottenuto undici premi nazionali ed internazionali. La brava Beatrice autrice di questo servizio fotografico ha accompagnato tutti gli appassionati in un percorso tra i filari e le barrique,alla scoperta delle diversità enologiche e dei “microcosmi” che questo territorio produce.
[pp_gallery gallery_id=”50881″ width=”600″ height=”389″]

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI