Mosaico Verde un progetto per l’ambiente con Unitus

Piantare 300.000 alberi in tutta Italia e promuovere la tutela e il recupero di 30.000 ettari di boschi abbandonati, tutto in 3 anni: è questo l’ambizioso progetto Mosaico Verde, ideato e promosso da AzzeroCO2 e Legambiente con il patrocinio dell’Università degli studi della Tuscia. L’operazione, che mira all’adattamento dell’ambiente ai cambiamenti climatici, vede la stretta collaborazione di enti pubblici e aziende che si uniscono per un mondo migliore. Il progetto ha convinto tantissime realtà, tra cui, appunto, l’Università della Tuscia che ha dato il patrocinio attraverso il Dipartimento per l’Innovazione nei sistemi biologici, agroalimentari e forestali. Il DIBAF – un laboratorio di ricerca e didattica per l’innovazione scientifica dei processi di valorizzazione, salvaguardia e gestione dei sistemi biologici, delle risorse forestali, della trasformazione e sicurezza agroalimentare – sostiene Mosaico Verde insieme ad altre importanti realtà quali FSC Italia, Kyoto Club, Associazione Foreste di Pianura, Università degli Studi di Padova, Crea, Città Metropolitana di Torino e Ambasciata Britannica di Roma.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI