Montefiascone:arriva la fibra ottica rete superveloce

“Anche Montefiascone entra nella lista delle località scelte da Tim per la realizzazione della nuova rete in fibra ottica – ha dichiarato Giuseppe Selvaggi, Responsabile Access Operations Lazio di Tim – Questa moderna infrastruttura di rete consentirà ai cittadini e alle imprese di usufruire di servizi innovativi in grado di contribuire allo sviluppo dell’economia locale e alla sempre maggiore efficienza dei servizi urbani, ad esempio nel campo dell’infomobilità e in quello della sicurezza.
Si tratta di un importante risultato reso possibile grazie agli importanti investimenti programmati da Tim. Le attività di scavo e di posa sono state realizzate utilizzando le tecniche più innovative, minimizzando sia i tempi d’intervento sia i relativi costi e l’impatto sulla città”.
Il programma di copertura del territorio del Comune di Montefiascone ha visto collegati 31 armadi stradali alle rispettive centrali, consentendo di servire più di 4800 unità immobiliari – pari ad oltre il 95% della popolazione – attraverso la posa di circa 36 chilometri di cavi in fibra ottica. L’iniziativa si inserisce nell’ambito del programma “Bul Lazio” per la banda ultralarga, in collaborazione con Infratel.
I lavori sono stati completati in tutto il territorio della cittadina viterbese. Già entro il prossimo mese di settembre famiglie e imprese di Montefiascone potranno cominciare a usufruire di connessioni con velocità fino a 100 Megabit al secondo che migliorano nettamente l’esperienza della navigazione in rete e abilitano nuovi servizi. Sono state collegate con la fibra ottica, oltre alla sede del Comune, le locali sedi della Pubblica Amministrazione, due dei principali Istituti scolastici e il Comando dei Carabinieri.
Per gli scavi, limitati all’indispensabile (soli 9,5 chilometri, in gran parte con tecnica innovativa) grazie alla collaborazione con l’Amministrazione comunale, sono state utilizzate tecniche e strumentazioni a basso impatto ambientale in grado di minimizzare i tempi di intervento, l’area occupata dal cantiere, l’effrazione del suolo, il materiale asportato, il deterioramento della pavimentazione e, conseguentemente, i ripristini stradali. Con il completamento della rete a banda ultralarga fino a 100 mega al secondo si è centrato l’obiettivo di rendere disponibili servizi innovativi a cittadini e imprese con un progetto che accelera con l’Internet super-veloce la regione Lazio

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI