Montefiascone: incontro per il nuovo corso della storica cantina sociale

Un incontro per sancire il nuovo corso di una storica cantina sociale di Montefiascone. Ma anche la consacrazione di un rapporto di collaborazione che traccia inedite traiettorie di futuro. Densa di significati, e ricca di contenuti, la serata che a Montefiascone ha visto ritrovarsi il presidente della Coldiretti di Viterbo Mauro Pacifici, quello di sezione Felice Costanzo Mecali, il sindaco Massimo Paolini, l’assessore comunale all’agricoltura Fabio Notazio e il presidente del Condifesa Lazio Carlo Giorgi. Il protagonista più atteso era il nuovo enologo della cantina sociale, Andrea Radicchio, che ha presentato agli ospiti i risultati dell’intenso lavoro avviato per favorire il rilancio qualitativo e commerciale dei vini più rappresentativi della produzione. Il momento più emozionante quando Fabio Notazio, nella sua qualità di imprenditore zootecnico, accogliendo la richiesta di Pacifici che lo invitava a “tornare a casa”, ha firmato la tessera di socio Coldiretti. “A prescindere dal rapporto personale che per ragioni di lavoro mi lega a Coldiretti, oggi rilanciamo una collaborazione che dovrà dispiegare effetti importanti e positivi in favore delle nostre aziende agricole o artigianali” ha commentato l’assessore. L’incontro dell’altra sera, a prescindere dalla soddisfazione per le attività di rilancio del prestigio della cantina sociale, ha portato un primo risultato. Il 4 agosto, su iniziativa dell’amministrazione comunale, di Coldiretti e dell’ordine provinciale degli agronomi si terrà, presso la cantina di Montefiascone, un seminario informativo con gli imprenditori sul microcredito, sulle occasioni del Psr (Piano di sviluppo rurale) e sulle nuove opportunità e prospettive tracciate dal Gal (Gruppo di azione locale) In Teverina.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI