“Misteri e leggende della Tuscia e del Lago di Bolsena” al Convivio

Come nascono le leggende? Le origini si perdono nel buio del tempo, nelle pieghe della memoria degli antichi, alimentate dalla paura dell’ignoto, raccontate da voci suadenti vicino alle fiamme dei focolari, velate dai sussurri del vento e bagnate dalla pioggia gelida, nei secoli si sono arricchite di nuovi particolari e sfumature, sfrondate di ciò che non piaceva al narratore e giunte sino a noi per farci rivivere ataviche emozioni.
Su queste premessa si articolerà il Convivio di venerdì 19 settembre dalle 20,30 che si terrà nella magica cornice dell’Antico Borgo La Commenda (sito in Loc. Commenda, 98 – dalla Cassia Nord, direzione Marta a Montefiascone).
Come sempre fra una portata e l’altra di un menu studiato e “armonizzato” per l’occasione, la Event Blogger Stefania Capati accompagnerà le cena a lume di candele (e “mistico” sottofondo musicale) raccontando una serie di miti e leggende che riguardano il nostro territorio e che racchiudono tradizioni, credenze e misteri affascinanti e avvincenti, intangibile patrimonio culturale che rinforza la sua “immortalità” proprio nel momento in cui ne vengono tramandati oralmente i contenuti con l’ondata di emozioni e meraviglia che sanno suscitare in chi li ascolta.
Partendo dal mito di Agarthi, la città Inaccessibile sotto l’isola Bisentina (c’è chi ipotizza fosse stata visitata da Dante Alighieri che ne venne ispirato), Stefania sarà voce narratrice di un mondo di fantasia che, raccontando del Fanum Voltumne, giungerà nel parco delle meraviglie dove “ogni pensiero vola” e l’anima delle pietre è stata immortalata per sempre, per concludere con le leggende della “Festa delle passate”.
Per informazioni e prenotazioni telefonare ai numeri: 0761.263767 – 373.7510399.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI