Il mio primo dizionario delle serie tv cult: presentazione a Civitonica

Un volume che ripercorre 25 anni delle serie TV, partendo da Twin Peaks per arrivare a Trono di Spade. È Il mio primo dizionario delle serie tv cult, che sarà presentato sabato 26 novembre alle 17 presso la Biblioteca Comunale di Civita Castellana in occasione di Civitonica.

Scritto da Matteo Marino e Claudio Gotti, critici e autori televisivi e cinematografici il libro non è una guida, né un dizionario nozionistico carico di dati e dettagli, ma un’analisi contenutistica e stilistica di ognuna delle serie televisive che sono state selezionate dagli autori. Ogni serie viene analizzata attraverso sette paragrafi-linee guida. Si parte da “iniziare” paragrafo dove viene analizzato il pilot della serie in questione, facendo emergere tanti dettagli che a molti spettatori per anni erano sfuggiti. Si passa poi al paragrafo sui “personaggi”, dove vengono presentati i protagonisti e i loro ruoli nell’intreccio narrativo, per poi arrivare al “marchio”, una sorta di filone conduttivo che regge la serie dall’inizio alla fine e che ne caratterizza la forza e il successo. Il quarto paragrafo è dedicato al “salto dello squalo”, parola idiomatica che segna il punto di non ritorno di una serie televisiva. Il salto è una scena in cui gli autori mettono a repentaglio tutta la credibilità dei loro protagonisti rischiando di perdere la fiducia dello spettatore. Altro paragrafo che Marino e Gotti prendono in considerazione è la “firma” delle serie, in primis l’ideatore, ma anche tutti gli altri sceneggiatori e registi che si sono alternati durante le riprese degli episodi. Infine il sesto tema si intitola “vite parallele” dove vengono nominate sia le fonti di ispirazione da cui è stata tratta la serie, le sue ambientazioni, i dialoghi e ogni forma di citazione, le influenze che sono nate dopo la messa in onda di quella serie stessa.

Ad arricchire il lavoro degli autori ci sono i disegni di Daniel Cuello che, oltre a realizzare la copertina, ha interpretato ogni serie televisiva con pochissimi elementi racchiusi in una semplice ma esaustiva vignetta.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI