Matteo Grimaldi, autore de La Famiglia X: incontro in libreria a Orte

Sabato 21 ottobre alle ore 17.00 sarà ospite alla libreria il Gorilla e l’Alligatore di Orte lo scrittore Matteo Grimaldi, autore de La Famiglia X, un romanzo molto particolare, rivolto sia ai ragazzi sia agli adulti.
La Famiglia X, pubblicato dall’editore Camelozampa, che si distingue sempre per qualità e temi trattati nel settore della narrativa per ragazzi, è un breve romanzo che parla dei disagi e delle paure di un adolescente ma anche di amicizia, di coraggio, di amore e soprattutto di famiglia. La famiglia descritta come una grande X, l’incognita di un’equazione cosi’ difficile da risolvere se non si guarda la realta’ con semplicita’, senza pregiudizi e sovrastrutture, come soltanto un ragazzino di tredici anni sa fare.

La Famiglia X è la storia di Michael, un ragazzo di tredici anni che viene allontanato dai suoi genitori naturali e affidato temporaneamente dagli assistenti sociali a una coppia di due papà: Davide, un architetto con ciuffo scuro e la testa sempre fra le nuvole ed Enea, un matematico magro e balbuziente che si rivela essere forte come una roccia. La vicenda si svolge in un piccolo borgo, Girone, che si schiera fin da subito contro la decisione presa dagli assistenti sociali. Per fortuna Michael sara’ supportato dalla vicinanza sincera di molte persone e dall’amicizia unica di Zoe, coetanea e figlia del sindaco, con la quale intraprendera’ una battaglia davvero importante.

“La famiglia X, come l’incognita di un’equazione, che non sai quanto vale finché non la risolvi. E io quanto vale l’ho capito eccome: infinito all’infinitesima potenza”.

Matteo Grimaldi

È nato nel 1981 a L’Aquila.
Dopo la laurea in Informatica, si è trasferito a Firenze dove vive e lavora come libraio.
Ha pubblicato due raccolte di racconti e il romanzo “Supermarket24”.
Alcuni estratti delle sue opere sono pubblicati in “Italian Language and Culture”, edizione americana di Barron.
Nel 2017 esordisce nella letteratura per ragazzi con “La famiglia X”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI