Marco Mengoni seduce il clero con “Esseri Umani”

marco mengoni

“Oggi la gente ti giudica, per quale immagine hai. Vede soltanto le maschere e non sa nemmeno chi sei…”. E’ una  frase del brano “Esseri Umani” della pop star ronciglionese, che spopola nel web e nei negozi musicali. Che Marco fosse un  talentoso ce ne eravamo accorti già da un pezzo, ma che divenisse l’alfiere del clero con il suo pezzo “Esseri Umani”, davvero non lo avremmo mai immaginato. Marco Mengoni da Ronciglione ha fatto breccia nella chiesa cattolica. Il suo pezzo ”Esseri umani” fa il giro del web, approdando sui principali media nazionali. Comincia il vescovo di Noto, splendida diocesi siciliana, che davanti a un gruppo di cresimandi ne ricalca la versione  intonata . Esempio che viene seguito subito dal parroco di Vignanello don Enzo Prato, il video postato su  facebook sta spopolando. La ripresa lo coglie  il giorno di Pasquetta con un gruppo di suore missionarie, all’interno di una piccola chiesetta a Greccio in Umbria, che canta l’intera canzone, accompagnando con la chitarra e seguito dal coro delle suore.  Chissà magari prossimamente  sentiremo canticchiare il brano pure dall’imprevidibile Papa Francesco. Marco Mengoni pubblica il 28 febbraio 2015 il videoclip ufficiale del secondo singolo “Esseri Umani“, forse una delle canzoni più intime di “Parole in circolo“, dove le parole sono lucide, cristalline. Parlano di Marco, ma parlano a tutti noi. E la Chiesa di oggi, quella di Papa Francesco, accoglie il brano e lo fa suo nella condivisione di un messaggio in cui le parole sono dirette soprattutto a quelle persone che ogni giorno vengono chiamate a sembrare perfette, perché qualcuno di imperfetto le giudichi. Sei fuori, sei dentro. Parla di quel contatto umano che è sempre più raro, di quel senso di fiducia che nessuno ha più per nessun altro se non per se stessi (e a volte nemmeno per se stessi). “Esseri Umani” è una lezione di vita. Come quella di Marco Mengoni, prima uomo poi artista, nato nella Tuscia a Ronciglione, che pur essendo diventato un grande non muta la sua autenticità, i suoi valori e li condivide con il suo pubblico con  un messaggio musicale diretto, semplice da comprendere, difficile da accettare in una realtà che ci chiama a essere come non siamo. Ci sono le canzoni che divertono e quelle che emozionano. Lui, la star, con la forza della sua fragilità ci regala grandi emozioni.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI