Il Maestro Luigi Pancia e gli allievi in visita al Museo internazionale della Musica di Bologna

Un viaggio verso la musica quello realizzato ieri dal Maestro Luigi Pancia e dagli allievi della Scuola Momento Musicale, sita a Viterbo in via Borgolungo nata circa tre anni fa che riunisce circa 40 allievi di ogni età uniti dalla grande passione per la musica e per lo strumento del pianoforte. Una visita guidata dallo stesso Maestro il 10 giugno al Museo Internazionale e Biblioteca della Musica a Bologna per guardare la musica dritto negli occhi. Monteverdi, Mozart, J.S. Bach, Rameau, Tartini, Gluck, Vivaldi, Cimarosa, Paisiello, Jommelli, Scarlatti, Porpora, Haendel, Farinelli, Rossini, Donizetti, Bellini, Verdi, Wagner… i cui ritratti sono tutti nelle sale del Museo.
Il gruppo ha potuto ammirare la tastiera perfetta: l’originale Clavemusicum Omnitonum del 1606 ha 125 tasti disposti su 5 file diverse e 31 tasti per ottava (con un tasto per ogni semitono e addirittura uno per ogni quarto di tono). Una visita che ha fatto respirare la musica ma anche il solo passeggiare in museo è stata un’esperienza unica, come pure la visione delle sale di Palazzo Sanguinetti interamente affrescate nella decorazione neoclassica tra Settecento e Ottocento: dalla sala alla boschereccia a quella etrusca , dall’orientale alla neogotica al neoclassico salone delle feste fino alla deliziosa saletta egizia di uno dei più bei palazzi storici di Bologna . Un sentito ringraziamento al Maestro Pancia da parte dei suoi allievi per averli aiutati a comprendere ancor più il significato della musica attraversando con i propri occhi un patrimonio unico di oltre 5 secoli a disposizione degli studiosi di tutto il mondo..e per una giornata anche loro.
Gli Allievi della Scuola Momento Musicale nei giorni 23-24-25 giugno effettueranno il loro saggio di chiusura anno presso il Complesso della Trinità a Viterbo. Domenica 25 giugno è programmato un concerto.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI