LUX- Cineforum “LA NOSTRA TERRA”

Una storia ispirata alle esperienze delle cooperative nate sulle terre confiscate alla malavita.
Mercoledì 22 aprile, unica proiezione, alle ore 18, al Cinema Lux di viale Trento a Viterbo per il Cineform “5 film italiani d’autore” organizzato dalla direzione del cinema e dall’associazione culturale “Tusciae20” con la collaborazione di Archeotuscia e Fidapa di Viterbo con la partecipazione di registi, protagonisti ed esperti. Domani è in programma il film “La nostra terra” (2014) di Giulio Manfredonia con Stefano Accorsi, Sergio Rubini, Maria Rosaria Russo, Iaia Forte, Nicola Rignanese, Massimo Cagnina, Giovanni Calcagno, Giovanni Esposito, Silvio Laviano, Michel Leroy. Con la partecipazione di Bebo Storti, Paolo De Vita, Debora Caprioglio, Tommaso Ragno.
Una storia ispirata alle esperienze delle cooperative nate sulle terre confiscate alla malavita in molte zone d’Italia. Nicola Sansone è proprietario di un podere nel Sud Italia che viene confiscato dalla Stato e assegnato a una cooperativa, che però non riesce – per celati o dichiarati boicottaggi – ad avviare l’attività. Per questa viene mandato in loro aiuto Filippo (Stefano Accorsi), un uomo che da anni fa l’antimafia lavorando in un ufficio del Nord, e quindi impreparato ad affrontare la questione “sul campo”. In un ribaltamento di ruoli, tra sabotaggi e colpi di scena, non appena le cose iniziano ad andare quasi bene, al boss Nicola Sansone vengono concessi i domiciliari.
Il biglietto per ogni proiezione del Cineforum ha un costo di 4 euro, .

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI