A Luni sul Mignone: tra boschi, fiumi, abitati tardo etruschi

Prosegue il cammino nei luoghi storico naturalistici più belli e suggestivi della nostra provincia. Domenica 29 maggio .Escursione organizzata da Pro Loco Viterbo a Luni sul Mignone, tra boschi, fiumi, abitati tardo etruschi e affascinanti stazioni abbandonate. La rupe di Luni, il cui toponimo deriva dalla conformazione del colle a mezzaluna, è circondata da tre fiumi, il Mignone, che fa da confine naturale tra la provincia di Roma e quella di Viterbo, il Vesca che poi confluisce nel Mignone, e il Canino a nord. Le prime rilevazione di questo importante sito archeologico sono state curate nel 1960 da Re Gustavo di Svezia e dalla sua equipe, che hanno accertato l’esistenza di un abitato che dall’epoca tardo appenninica giunge fino al primo Medioevo. Un luogo fuori dal tempo, un paesaggio suggestivo ricco di ogni tipo di flora e fauna, un’oasi di pace e bellezza, tutta da scoprire e da vivere insieme. Escursione di media difficoltà, della durata di tutto il giorno.

Info e prenotazioni : segreteria@prolocoviterbo.it -tel. 393 3232478

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI