L’Ultimo giorno di sole, la fiaba apocalittica di Giorgio Faletti

“E’ il lavoro a cui Giorgio Faletti teneva di più e al quale ha messo mano e pensato fino alla fine dei suoi giorni”, lo afferma Roberta Bellesini, moglie dell’autore morto tre anni or sono, la cui pubblicazione si è resa possibile grazie a lei. Il libro è edito da Baldini & Castoldi.

Nel racconto inedito di Giorgio Faletti uscito in libreria nel settembre 2017,Linda la protagonista si racconta a sé stessa e al mondo, riconsidera la sua vita, chi ha incontrato e le cose che ha fatto, canta per esorcizzare il buio e quella vita che a ben vedere, come le disse sua madre prima di morire, è ingiustamente troppo corta per poterla apprezzare pienamente. Una fiaba apocalittica, come è stata definita, un racconto pieno di intimità e di sentimento, tenero e commovente. Una testimonianza coraggiosa e consapevole sulla vita, vissuta e da vivere. E’ un libro elegante nello stile ed intenso nel suo messaggio, quello stile unico dello scrittore su cui non c’è altro da aggiungere.

Giorgio Faletti (1950-2014) è stato attore, compositore, cantante e comico. Con Baldini&Castoldi ha esordito nel mondo della narrativa con Io uccido, che in Italia ha venduto oltre cinque milioni di copie ed è stato tradotto in tutte le principali lingue del mondo. Uno straordinario successo confermato con Niente di vero tranne gli occhi, Fuori da un evidente destino, Io sono Dio, Appunti di un venditore di donne, Pochi inutili nascondigli, Tre atti e due tempi e Da quando a ora.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI