Luisa Ciambella sul canile comunale in strada Novepani

Anzichè di “bluff”, il consigliere regionale Daniele Sabatini dovrebbe parlare di “equivoco”. Il suo. Per quanto riguarda il canile comunale in strada Novepani, non mi pare di aver parlato dell’avvenuta presentazione alla Regione, da parte del Comune, degli atti utili al superamento dei vincoli urbanistici e idrogeologici che insistono sulla struttura. Ribadisco quanto già dichiarato lo scorso 23 gennaio al Corriere di Viterbo, che mi ha contattato a conclusione della prima riunione del tavolo tecnico alla Regione Lazio. È stato avviato un percorso, in un clima molto positivo e collaborativo. Ora la palla passa ai nostri uffici comunali che dovranno approfondire tutti gli aspetti vincolistici. La soluzione in mano ancora non ce l’abbiamo, ma siamo fiduciosi. Nel momento in cui l’amministrazione comunale avrà piena contezza del problema e delle possibili strade da percorrere, riuniremo di nuovo la commissione per informare tutte le associazioni animaliste. Da questa mia dichiarazione emerge in maniera inequivocabile il lavoro in corso da parte degli uffici di Palazzo dei Priori, per tutti gli approfondimenti del caso dal punto di vista tecnico, urbanistico e gestionale. Aggiungo che gli stessi uffici comunali del settore urbanistica hanno avviato un confronto con gli uffici regionali dello stesso settore. La Regione Lazio ha dato al dirigente di settore una serie di indicazioni su come affrontare il problema e giungere a una soluzione definitiva. L’intendimento di questa amministrazione appare chiaro. Al momento stiamo cercando di portare il canile comunale a una situazione di legittimità. Stiamo utilizzando tutti gli strumenti necessari per onorare l’impegno preso in commissione. Non appena avremo acquisito tutti gli elementi ne daremo comunicazione in una commissione aperta e in assemblee pubbliche. Nel mentre, la Asl, vista la complessità della situazione che stiamo affrontando per sanare le prescrizioni dal punto di vista sanitario, ha concesso ulteriori 180 giorni di proroga. La notizia è di ieri. Mi auguro che questo ulteriore chiarimento sia stato utile al consigliere regionale Sabatini per meglio comprendere lo stato dei lavori. Spero soprattutto che questo mio chiarimento serva a evitare altre sterili polemiche tra enti che non giovano agli animali e tantomeno ai cittadini.
Luisa Ciambella
vice sindaco

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI