Ludopatie: il Ceis San Crispino su Rai Uno

Sabato 9 aprile, alle ore 17,15 nel corso del programma “A Sua immagine” su Rai Uno si parlerà di “nuove dipendenze” con il CeiS “San Crispino” di Viterbo che porterà in studio le esperienze maturate nel campo delle ludopatie, in particolare nell’ambito del programma “No mora gap addiction” in corso presso la comunità terapeutica.
Da sempre attento particolarmente ai nuovi disagi e alle nuove povertà, il CeiS “San Crispino” di Viterbo ha dato vita negli ultimi mesi ad un programma terapeutico specialistico residenziale per il Gioco d’Azzardo Patologico (GAP)denominato appunto “No more gap addiction”.
Reso possibile grazie alla partecipazione e al sostegno della CEI (Conferenza Episcopale Italiana), il progetto punta sulla professionalità e sull’innovazione per una nuova sfida educativa e terapeutica.
La propensione al gioco ormai attraversa tutti gli strati socio-economici della popolazione e riguarda tutti gli aspetti quotidiani della vita della persona che ne è affetta, tra le dipendenze comportamentali il GAP rappresenta la conseguenza di un processo di degrado sociale ed educativo in cui si associa un consumo ad uno stile di vita, con conseguenze gravi per il singolo, la famiglia e tutta la comunità civile.
Chi ritiene opportuno prendere contatto con i professionisti per un colloquio informativo e/o conoscitivo, può rivolgersi a: CeiS San Crispino di Viterbo Tel. 0761/228127 – Cell. 331/8790053 gap@ceis.viterbo.it – www.ceis.viterbo.it

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI