Lo Scaffale/ J.Steinbeck: “Sono i viaggi che fanno le persone”

KRT ENTERTAINMENT STORY SLUGGED: ARTISTS KRT PHOTOGRAPH COURTESY OF THE NATIONAL PORTRAIT GALLERY (KRT128- July 1) American novelist John Steinbeck appears with his pet poodle Charley in a tranquil moment from 1961. The image is currently on view in "Hans Namuth: Portraits," at the Smithsonian Institution's National Portrait Gallery through Sept. 6. (KRT) PL KD 1999 (Vert) (lde)

Ernst Steinbeck, Jr. è stato uno scrittore statunitense tra i più noti del XX secolo, autore di numerosi romanzi, racconti brevi e novelle.Fra i vari generi, la letteratura di viaggio, è senza dubbio la mia preferita. Questo per introdurre due libri di Steinbeck. “In viaggio con Charley”. Un viaggio alla riscoperta del suo paese, guidato dal suo intuito, abilissimo nel cogliere l’atmosfera dei tempi che cambiano. Tanti incontri casuali che diventano pagine memorabili, come memorabili sono i suoi monologhi con il fido Charley,un grazioso barboncino compagno inseparabile dello scrittore, lo accompagna lungo le principali arterie americane, da est a ovest a bordo di un camper super attrezzato. Parte alla scoperta dei suoi connazionali come vivono, cosa pensano. Operazione piuttosto difficile, che nel complesso non porta a grandi risultati. Sicuramente serve allo scrittore, per comprendere il suo “viaggio” visto che si avvicina alla soglia dei sessanta anni. Il secondo libro suggerito di Steinbeck s’intitola “La corriera stravagante” si può dividere in due parti. La prima descrive la vita di una piccola stazione di servizio sperduta nella grande America, condotta da Juan Chicoy e sua moglie Alice. Steinbeck descrive i viaggiatori, come solo lui sa fare. Nella seconda parte i passeggeri occupano posto sulla corriera che li porterà in Messico. A seguito della piena del fiume, il ponte da attraversare è pericolante e decidono di prendere una strada da tempo abbandonata. Su una ripida salita, la corriera si blocca, con la complicità nascosta del guidatore, Juan Chicoy che sogna cosi di abbandonare tutto e tutti per andare in Messico e farsi una nuova vita. La situazione fa da detonatore, per scoprire la vera personalità dei passeggeri, le loro debolezze, le vite nascoste di alcuni, che inaspettatamente emergono. Chi sono i personaggi di questa corriera “stravagante”? Sono viaggiatori che il destino ha fatto incontrare, la cui limitatezza mentale trapela in ogni circostanza.
Due letture senza dubbio piacevoli, come J.Seinbeck sa regalarci.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI