LO SCAFFALE/ Due ragazze:Nunzi e Marina Crescenzi creatrici di gioielli

Biografia unica di due donne unite dalla stessa passione quella per la costruzione del gioiello, due vite intense, vissute nel nome del coraggio, dell’arte, dell’impegno, dell’avventura creativa, della passione e un legame indissolubile reso dall’essere sorelle. Un libro esclusivo edito per l’ evento dei 90 anni del laboratorio orafo Crescenzi, oggi una fucina di giovani talenti con sede a Roma, al Flaminio, creato nel 1925 dal capostipite Ubaldo Crecenzi.
Un libro il cui copyright è della Bulgari spa, la maison per la quale Marina e Nunzia Crescenzi con il subentro della terza generazione, con sapiente maestria creano e danno vita al disegno di gioielli con una squisita manifattura ed un gusto impeccabile. Frammenti di una storia racchiusa in 85 pagine, di un libro che non si trova in libreria,che si leggono tutte d’un fiato, scritte per fissare un percorso ma soprattutto per raccontare che si può essere imprenditrici dotate di rara professionalità ed integrità, dando continuità ad una tradizione artigiana creata da una figura maschile autorevole come quella paterna. Un momento di riflessione e di memoria, tra passato e presente, intrecciando racconti di successi personali e professionali, nel segno della bellezza, della disciplina, del talento. Due stelle luminose che continuano ad infiammare gli appassionati delle preziose collezioni del gioielliere più stimato al mando. Gioielli che sono non solo emblema del lusso ma soprattutto della manualità italiana.
La prefazione è dello stesso Nicola Bulgari che afferma: “In tanti anni di attività imprenditoriale Nunzi e Marina Crescenzi hanno dato vita a creazioni uniche, frutto dell’amore per il bello, e della ricerca della perfezione che da sempre le anima fin nel profondo”.
[pp_gallery gallery_id=”51007″ width=”450″ height=”626″]

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI