Libia: italiani via, chiusa ambasciata

Imbarcati su una nave gli italiani residenti. L’ambasciata d’Italia a Tripoli ha sospeso oggi le sue attività in relazione al peggioramento delle condizioni di sicurezza. Il personale è stato temporaneamente rimpatriato via mare. I servizi essenziali saranno comunque assicurati. Lo comunica la Farnesina. Gli ultimi italiani a lasciare la Libia sono tutti a bordo del catamarano Virtu Ferries, affittato dal governo. – “La chiusura temporanea della nostra ambasciata è avvenuta in modo tempestivo e ordinato e di questo ringrazio i responsabili della Farnesina e delle altre amministrazioni che hanno collaborato all’operazione. La chiusura si è resa necessaria a causa del deteriorarsi della situazione in Libia”, così il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni.A quanti debbano mettersi in viaggio per il paese è consigliato il contatto con la Farnesina.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI