Liberarsi del passato: i consigli dell’Aperitologo

aperitologo

Può il passato influenzare il nostro presente e futuro? Ebbene si, succede ed è più frequente di quanto si pensi. A volte ci sentiamo responsabili di qualcosa che non abbiamo fatto, o soffriamo per torti che non abbiamo subito. Si tratta di sentimenti e stati d’animo derivanti da eventi lontani nel nostro passato, in grado di influenzare in modo sensibile il presente e anche il futuro. Come possiamo eliminare questi fossili di ieri?

Proprio su questo aspetto è incentrato l’appuntamento con l’Aperitologo dal titolo “Anno nuovo, problemi vecchi – Come ci complichiamo la vita con il passato”. L’incontro si terrà venerdì 30 gennaio alle 18 presso lo studio Amore e Psiche di via Anna Frank 4 a Civita Castellana.

Il dott. Franco Cetrelli, medico psicoterapeuta, si relazionerà in maniera attiva con i partecipanti per capire se in loro vivono miti, credenze e situazioni del passato, e cercherà di fornire consigli su come liberarsi da esse.

“Il nostro passato, quello che ci portiamo dietro dall’infanzia, influisce in maniera pesante sul presente – spiega Cetrelli – la maggior parte dei nostri disagi è originata da un’insana relazione con il passato, con credenze, miti e situazioni che ci portiamo dietro dalle nostre famiglie di origine e che influenza le scelte attuali. E lasciarsi invadere dal passato, non solo da quello che è suc­cesso davvero, ma da tutti i modi in cui vorremmo correg­gerlo, è l’atteggiamento che ci predispone al malessere. Per superare questa situazione quello che è decisivo è la nostra presenza nelle cose”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI