Lectio magistralis dello storico Strinati all’ex Mattatoio

Una lezione magistrale tenuta da un esperto un Maestro della materia che ha pienamente soddisfatto la gremita platea presente all’ex Mattatoio di valle Faul venerdì 3 marzo all’apertura delle “Conversazioni sull’arte”. Il critico d’arte Claudio Strinati ha la dote del saper raccontare l’arte in maniera diretta e semplice con il suo intercalare romanesco, arriva dritto all’orecchio e al cuore di un pubblico attento ed appassionato raccontando la vita e le opere di Raffaello, grande protagonista del Rinascimento. Un argomento importante quello di Strinati terminato nella pubblicazione del volume “Raffaello” con la casa editrice Scripta Maneant. Ad accompagnarlo nella conversazione Andrea Alessi brillante direttore scientifico del Museo della Città di Acquapendente che in non meno di un anno è riuscito a portare risultati di affluenza significativi al suo Museo. Claudio Strinati storico dell’arte e musicologo, attualmente dirigente generale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ha diretto dal 1991 al 2001 la Soprintendenza per i Beni artistici di Roma e dal 2001 al 2009 la Soprintendenza speciale del Polo Museale di Roma è pure un grande amante della Tuscia, in cui è attivamente presente, quella Tuscia che ad ogni suo appuntamento accorre numerosa come è stato all’Auditorium del Polo Culturale Fondazione Carivit di Valle Faul venerdì scorso.
Foto di Luciano Pasquini
[pp_gallery gallery_id=”71530″ width=”500″ height=”325″]

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI