Le più belle escursioni di “Eventi di Primavera”

VEIO

A portata di piede. Camminare con scarpe adatte alle pietre e all’arte e andar per strade scoscese e gole, oppure forre, guardar(si) dentro, è una grande esperienza di cuore e contribuisce a tenere accesa la fiammella della curiosità. Ieri erano geografi, cartografi, alpinisti, naturalisti a farlo, oggi sono sempre meno gli studiosi e sempre più i semplici viaggiatori. L’escursionista è l’ultimo vero viaggiatore in un’epoca che quasi ci obbliga ad essere dappertutto (ma da nessuna parte veramente), come cittadini di un mondo globalizzato che ignora il proprio territorio e le sue culture. L’escursionista continua il proprio cammino sempre alla ricerca dell’altrove “a portata di piede”, spinto dal bisogno di conoscenza che deriva dal vedere e dal sapere, in un sentimento d’amore e di rispetto per la natura, per la sua storia e per l’ambiente in cui vive”. Ecco i tre appuntamenti che chiudono i tredici complessivi del Programma “ Giorni Verdi nel Parco di Veio”.
Sabato 6 giugno ore 15,00- Palazzo Farnese Caprarola-Manifesto della più grande famiglia del 1500
Durata: tre ore. Candidata patrimonio UNESCO con una architettura unica nel suo genere. Visita alle numerose sale affrescate, ai giardini all’italiana, alla Palazzina del Piacere, e al parco ricco di fontane e monumentali giochi d’acqua.
Domenica 7 giugno: ore 9,60. L’alimentazione fra gli antichi. Dagli Etruschi ai Romani
Durata: due ore circa. Laboratorio ludico didattico per bambini inerente al rapporto con il cibo per gli antichi etruschi romani con simulazione di scavo archeologico
Sabato 4 luglio, ore 9,30 – La Villa di Livia
Durata :un’ora e mezzo
Visita alle meraviglie della moglie dell’Imperatore Augusto dai pavimenti mosaicati alle pareti pregevolmente affrescati.
Prenotazioni.Info www.visitarelatuscia.it tel. 3405638280

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI