Lavoro. Porta Futuro Network University, inizia La Sapienza

Un distretto innovativo che offre uno spazio moderno di ricerca mediante un piano strategico di attività volte alla conoscenza e alla formazione.
Le strutture University sono situate all’interno degli Atenei o nei pressi delle più
importanti sedi universitarie e quella de La Sapienza aprirà al pubblico il 27 gennaio prossimo. In particolare, oltre a Città Universitaria, ci saranno RomaTre, Tor Vergata, Università Tuscia di Viterbo, Università di Cassino e del Lazio Meridionale, Latina e Rieti.
Le Porta Futuro Network University, i cui servizi specialistici sono realizzati in collaborazione con gli
Atenei, sono primariamente dirette all’aumento dell’occupabilità di laureati e laureandi ma potranno accedervi liberamente tutti i cittadini in età lavorativa che desiderano aumentare l’efficacia delle proprie tecniche di ricerca del lavoro e tutte le aziende che intendono innovare i processi produttiviSi tratta del progetto della Regione Lazio che ha l’obiettivo di mettere a disposizione di tutti i cittadini del Lazio i servizi per persone ed imprese per l’empowerment e lo sviluppo dell’occupabilità offerti dal modello «Porta Futuro», realizzato dalla Provincia di Roma nel 2011 nel quartiere Testaccio e riconosciuto come ‘best practicè europea.
I servizi Porta Futuro Network sono personalizzati in funzione dei diversi target di utenza e delle
attitudini produttive dei singoli territori regionali. Recentemente sono partite le attività nella struttura di Frosinone e sono state avviate con attività di backoffice, propedeutiche all’apertura al pubblico che avverrà nei primi mesi del 2016, delle prime 7 Porta Futuro Network University Obiettivo del servizio: incentivare la cultura della mobilità per fini formativi o professionali, facilitare l’accesso a programmi ed iniziative comunitarie in tema di formazione e lavoro; software: oltre che strumento gestionale facilita anche l’incontro virtuale tra cittadini ed imprese in cerca di candidati, dando la possibilità di poter accedere a tutti i cittadini trasparentemente alle opportunità disponibili nel mercato del lavoro.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI