“Lavoro insicuro: riflessi negli sguardi delle donne,l’Anmil premia i vincitori

Con la premiazione dei vincitori del 2° Concorso di poesia intitolato “Lavoro insicuro: riflessi negli sguardi delle donne”, l’ANMIL conclude l’iniziativa voluta dal Gruppo donne per le politiche femminili per richiamare l’attenzione su aspetti legati ai problemi causati dagli infortuni sul lavoro di cui rimangono vittime le donne più di quanto si pensi.
La premiazione si svolge alla vigilia della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne istituita dall’ONU perché con questa iniziativa l’ANMIL intende contribuire a richiamare l’attenzione su quelle particolari forme di violenza che si sviluppano non per motivi sessuali o pseudo affettivi, ma in circostanze lavorative: si tratta di “violenze ed aggressioni subite da lavoratrici nell’esercizio della propria attività, da parte di persone estranee all’azienda (rapine a banche, poste, esercizi commerciali; aggressioni ad autisti di mezzi pubblici, taxi, portavalori, ecc…)”. Quando tali episodi determinano un danno psicofisico, questo viene riconosciuto ed indennizzato dall’INAIL come “infortunio sul lavoro”. E proprio dalle statistiche INAIL emerge che nel 2016 sono stati indennizzati circa 3.500 casi di questo genere, di questi il 45%, circa 1.500 hanno colpito donne lavoratrici. Si tratta in prevalenza di operatrici della Sanità (per lo più infermiere) aggredite da pazienti (in genere psicolabili o tossicodipendenti in crisi), da parenti o da persone estranee.
Alla premiazione che si terrà oggi a Roma, nell’Hotel Barcelò Aran Mantegna (Via Andrea Mantegna, 130), dalle ore 19.00 alle ore 20.15, saranno presenti i finalisti del Concorso: Giovanna Alvaro di Aprilia (LT), con la poesia “Sul filo”; Annarita D’Agostino di Roma, con “Prima e dopo”; Maria La Sala di Trapani, con “Aggrappata a una stella” e Giovanni Malambrì di Messina, con “Un tonfo al cuore” e in tale occasione verrà svelata la classifica e saranno assegnati i premi di 1.500 euro al 1°, 1.000 al 2°, di 500 euro al 3° e al premio web di € 300 euro.
A consegnare tali riconoscimenti ci saranno: il Capo di Gabinetto del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Giampaolo D’Andrea; il Presidente nazionale ANMIL Franco Bettoni; il Direttore della TGR Rai Vincenzo Morgante; il Direttore centrale della Prevenzione dell’INAIL Ester Rotoli; Emilia Gangemi, titolare dell’omonima storica casa editrice romana; l’illustratrice Serena Corinti e i membri della Giuria – costituita dalle componenti del Gruppo Donne ANMIL per le Politiche femminili, da esperti del mondo della cultura, del giornalismo e dello spettacolo (quali la cantautrice Mariella Nava, la Vice Direttrice della TGR Rai Giuseppina Paterniti, la giornalista Luce Tommasi, l’esperto in Comunicazione Marco Stancati, il Funzionario dell’Ufficio legislativo del Ministero del Lavoro Isabella Aiello, l’attrice Laura Torresin, la scrittrice Silvana Zambonini, la poetessa Lucia Scalmati e lo statistico Franco D’Amico mentre l’attrice Paola Minaccioni e la giornalista Simona D’Alessio saranno assenti per impegni di lavoro).
Nel corso della Cerimonia verrà inoltre presentato il volume edito dalla Gangemi Editore e arricchito dalle illustrazioni di Serena Corinti, distribuito da dicembre in libreria, contenente i componimenti ammessi al Concorso, di cui alleghiamo elenco dei partecipanti.
Per maggiori informazioni www.anmil.it oppure telefonare al numero verde 800180943.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI