Lasciami volare: un libro per Ema a Civita Castellana

Lasciami volare è il libro dedicato a Emanuele Ghidini, scritto da Marcello Riccioni e da Gianpietro Ghidini, papà di Emanuele. Sarà presentato a Civita Castellana mercoledì 29 novembre, alle 11.00 presso l’Aula Magna dell’istituto Colasanti e alle 16.00 presso le sale espositive del centro commerciale Marcantoni.

La sera del 24 novembre del 2103, Emanuele, un ragazzino di appena 16 anni salutò i suoi genitori e le sue sorelle e andò a una cena con degli amici più grandi. Con la leggerezza della sua età accettò di provare un ‘francobollo’, un acido, che lo traghettò nell’angoscia più nera: erano le due di notte quando guardando il Chiese, un fiume che passa vicino a casa sua a Gavardo nel Bresciano si buttò in acqua, esattamente nello stesso punto dove una decina di anni prima, accompagnato dal suo papà, aveva liberato un pesciolino rosso. Il
corpo di Emanuele fu trovato alcune ore dopo a duecento metri da dove lui e il suo pesciolino si erano tuffati, trovando entrambi lo stesso destino di morte.
A pochi giorni di distanza dalla morte di Emanuele il papà Gianpietro ha creato una fondazione che si impegna a tenere i ragazzi a rischio lontani dalla droga. Pesciolino rosso è il nome di questa fondazione, che conta quasi 300mila like su Facebook, e che in meno di un anno si è già impegnata in tante iniziative per i ragazzi: dall’aiutarli a trovare lavoro all’offrirne essa stessa, fino all’organizzare un giro d’Italia in bici per diffondere la cultura del rispetto della vita e del tenersi lontani dalle droghe.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI