L’affresco del Pastura, un tesoro riconsegnato a Viterbo

Ci sono voluti quattordici anni di lavoro , ma è stato finalmente completato il restauro di un affresco della cappella ad arcosolio della Chiesa di Santa Maria Nuova attribuito ad Antonio del Massaro detto “il Pastura”, che raffigura i santi Giovanni Battista, Girolamo e Lorenzo.

Una consegna ufficiale avvenuta nel pomeriggio del 18 gennaio in una Chiesa di Santa Maria Nuova particolarmente affollata di autorità e cittadini. ll presidente del Rotary club Lorenzo Grani ,Stefano De Spirito,Adolfo Gusman responsabile del progetto “Viterbo città d’arte, il restauratore Emanuele Ioppolo, hanno nei loro ruoli evocato l’andamento cadenzato del restauro riconsegnando il gioiello alla città di Viterbo.
L’Assessore alla cultura Luisa Ciambella ha portato i saluti del sindaco,il Comune di Viterbo ha pure reso il suo contributo al restauro.Tra i presenti Giovannino Tiziani sovrintendente Beni culturali e archeologici.
Il Parroco della chiesa don Mario Brizi ha curato l’accoglienza,il Vescovo Lino Fumagalli ha concluso il ciclo di interventi promossi nel contesto del progetto poliennale del Rotary club di Viterbo denominato “Viterbo città d’arte”che vogliamo ricordare è stato finanziato dalla Banca di Viterborappresentata dal Presidente del Collegio Sindacale .

[pp_gallery gallery_id=”41803″ width=”600″ height=”500″]

 

 

Foto di Luciano Pasquini

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI