La Viterbese vince ancora ed è sempre più vicina alla Lega Pro

Viterbese (4-3-1-2): Pini, Pandolfi, Fè, Selvatico (dall’81° Nuvoli), Pomante, Scardala, Ansini, Cuffa, Bernardo, Belcastro (dal 71° De Sena), Neglia (dall’88° Boldrini). In panchina: Mastropietro, Perocchi, Pacciardi, Dierna, Nuvoli, De Sena, Addessi, Boldrini, Invernizzi. Allenatore: Federico Nofri.
Muravera (4-4-2): Arrus, Cappai (dal 77° Massessi), Contu, Chessa, Sogus, Vignati, Baone (dal 46° Satta), Sillah, Nurchi, Dessena (dal 69° Cotza), Mesina. In panchina: Galasso, Massessi, Tamba, Cotza, Monni, Porru, Satta, Zugliani, Concas. Allenatore: Marco Piras.
Arbitro: Luigi Serafinelli di Salerno.
Reti: 31° Neglia, 33° Ansini.

Nella 30ma giornata del girone G della serie D, la Viterbese torna a giocare allo stadio Rocchi davanti al proprio pubblico contro il Muravera, formazione che ha poco da chiedere a questa stagione, perché con le ultime due vittorie consecutive orbita tranquillamente in zona salvezza, ma che sta attraversando un buon momento e potrebbe dare del filo da torcere ai gialloblù, dichiaratamente intenzionati a vincere per consolidare il primato in classifica.
La partita inizia e la Viterbese si porta subito in avanti con l’obiettivo di sbloccare alla svelta il punteggio, per non complicarsi troppo la vita contro un’avversaria sulla carta più debole. I padroni di casa inquadrano più volte lo specchio della porta difesa da Arrus, ma il portiere sardo non si lascia sorprendere. Al 14° minuto si registra la prima vera palla goal per i gialloblù, che con Neglia trovano un buono spunto, ma la sua conclusione lambisce la sinistra del palo ed esce. Il Muravera riesce a stento a superare la propria metà campo, subendo nettamente il gioco degli avversari, ma si difende con caparbietà, chiudendo ogni varco in area. Al 25° minuto la Viterbese sfiora il vantaggio con una giocata di Ansini, che raggiunge l’area di rigore avversaria e apre per il solito Neglia, il quale tira ma trova la parata di Arrus. Finalmente, al 31° minuto i gialloblù riescono a infrangere la muraglia difensiva sarda, grazie a un assist di Belcastro, che imbecca in area ancora Neglia e stavolta il giocatore di testa insacca la palla in rete, siglando l’1 a 0. Il Muravera accusa il colpo e nel giro di pochi secondi si lascia trafiggere una seconda volta da Ansini, che realizza il 2 a 0 al 33° minuto. Nel finale del primo tempo si assiste a un vero e proprio assedio dei padroni di casa, che cercano con insistenza il terzo goal per archiviare definitivamente la pratica del match, ma gli ospiti si chiudono a riccio e riescono a limitare i danni fino al rientro negli spogliatoi.
Alla ripresa la musica non cambia, con la Viterbese padrona del campo e capace di rendersi pericolosa ogni volta che si affaccia in avanti. Al 50° minuto l’arbitro assegna un calcio di punizione dai 20 metri per i gialloblù, s’incarica della battuta Selvatico, che calcia potente, ma colpisce il palo e favorisce la deviazione in corner di un difensore. Al 57° minuto ci prova Belcastro, ma il suo tiro finisce alto sopra la traversa. Al 60° minuto è ancora la Viterbese che macina il gioco con Fé, che dalla fascia destra fa filtrare per Ansini, il quale a sua volta crossa per Neglia, che però manda la sfera sul fondo. I padroni di casa continueranno fino alla fine dell’incontro a tartassare sistematicamente la difesa sarda, che però riesce in qualche modo a destreggiarsi e a non imbarcare altre reti. Ennesimo successo netto per il team allenato da mister Nofri, che sale a quota 68 in classifica e allunga ulteriormente il divario con la seconda posizione occupata dal Grosseto con 59 punti. Un risultato che a quattro giornate dal termine della stagione galvanizza l’ambiente gialloblù prima della prossima delicata trasferta a Olbia, che potrebbe già determinare la promozione in Lega Pro.

(Foto di Antonio Frosolini)

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI