La Viterbese stritola il Lanusei e continua la corsa verso la serie C

Lanusei (4-4-2): Maurizio Floris (dal 46° Spanedda), Felleca (dal 46° Bonu), Deligios (dal 46° Pistis), Pili, Cocco, Venneri, Gisonni, Delrio, Figos, Floris, Ladu. In panchina: Spanedda, Sedilesu, Piras, Aramu, Cardia, Caredda, Bonu, Pistis, Masia. Allenatore: Francesco Loi (squalificato).
Viterbese (4-3-1-2): Pini, Pandolfi, Pacciardi, Selvatico (dal 77° Nuvoli), Pomante, Scardala, Ansini, Boldrini (dal 63° Cuffa), Belcastro (dal 69° De Sena), Bernardo, Neglia. In panchina: Mastropietro, Perocchi, Addessi, Dierna, De Sena, Nuvoli, Cuffa, Mbaye, Vegnaduzzo. Allenatore: Federico Nofri.
Arbitro: Stefano Lorenzin di Castelfranco Veneto.
Reti: 24° Neglia, 43° Neglia, 53° Ansini, 83° Bernardo.

La 29ma giornata del girone G della serie D si apre in Sardegna per la Viterbese, che questo pomeriggio affronta il Lanusei in una trasferta accessibile sulla carta, ma ostica sul campo perché i padroni di casa venderanno cara la pelle per racimolare punti preziosi in chiave salvezza, mentre gli ospiti sono del tutto intenzionati a fare risultato per consolidare il primato in classifica.
La partita inizia e la Viterbese trova subito qualche spunto interessante in avanti, ma la difesa della formazione sarda si destreggia abbastanza bene. I gialloblù raggiungono spesso l’area avversaria, ma non riescono a trovare la giocata vincente per sbloccare il punteggio. Dopo vari tentativi a vuoto, l’occasione per gli ospiti si presenta al 24° minuto con Bernardo, che vede solo in area Neglia, lo serve e il giocatore piazza la palla in rete, siglando lo 0 a 1. Il Lanusei prova a prendere coraggio per rimontare, ma non riesce a finalizzare in modo concreto la manovra offensiva. Dall’altra parte del rettangolo di gioco, la Viterbese dà l’impressione di poter controllare il match senza troppi patemi d’animo. Al 35° minuto sono sempre i gialloblù a rendersi pericolosi con una palla fatta filtrare in area da Bernardo, che però non viene raggiunta né da Belcastro né da Neglia. Appuntamento con il goal rimandato soltanto di qualche minuto, perché al 43° Pacciardi crossa verso Neglia, che inquadra lo specchio della porta e realizza lo 0 a 2. Si chiude il primo tempo con un risultato che ben definisce l’andamento dell’incontro, dominato senza problemi dalla Viterbese. Alla ripresa, i padroni di casa provano a cambiare ritmo alla gara, ma Scardala e soci si difendono con sicurezza. E al 53° minuto sono ancora i gialloblù a rendersi protagonisti con Pandolfi, che divora tutto il campo e passa la palla ad Ansini, che ben posizionato appoggia in rete, firmando lo 0 a 3. Il terzo goal subito spegne definitivamente le speranze del Lanusei, che attacca senza convinzione e non impegna mai seriamente Pini. Anzi, all’83° minuto gli ospiti trafiggono per la quarta volta la rete avversaria con Bernardo, archiviando definitivamente la pratica dell’incontro. La partita termina senza regalare altre emozioni, con la Viterbese che si aggiudica meritatamente 3 punti d’oro, in prospettiva della promozione in serie C. Infatti, a 5 giornate dalla fine del campionato, il team allenato da Federico Nofri sale a quota 65 in graduatoria, restando solo al comando e mantenendo inalterato il distacco di 7 lunghezze con il Rieti, che occupa stabilmente la seconda posizione, grazie alla vittoria per 2 a 0 ottenuta oggi a scapito dell’Arzachena.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI