La Viterbese strappa un buon pareggio allo Stadio dei Marmi di Carrara

Carrarese (3-3-1-2): Lagomarsini, Foglio, Rosaia, Battistini (dal 79° Rampi), Massoni, Floriano, Petermann, Miracoli, Cristini (dal 68° Del Nero), Dell’Amico, Gentili. In panchina: Saloni, Rampi, Tutino, Del Nero, Benedini, Torelli, Marabese, Rolfini, Massaro, Cais. Allenatore: Aldo Africano.
Viterbese (3-4-3): Iannarilli, Pacciardi, Falcone (dal 72° Paolelli), Neglia, Miceli, Pandolfi, Cardore, Sandomenico (dal 65° Jallow), Varutti, Doninelli, Celiento. In panchina: Pini, D’Antonio, Dierna, Tortolano, Micheli, Paolelli, Jallow, Cenciarelli, Jefferson, Battista. Allenatore: Rosolino Puccica.
Arbitro: Giovanni Ayroldi di Molfetta.
Reti: 38° Neglia (V), 74° Miracoli (C).

Nella trentaquattresima giornata di Lega Pro (girone A), la Viterbese ha fatto tappa in Toscana, allo Stadio dei Marmi, dove ha pareggiato per 1-1 con la Carrarese, al termine di un match sofferto, contro un’avversaria assetata di punti per provare a uscire dalla zona play-out.
La partita inizia, i padroni di casa prendono subito l’iniziativa e al 3° minuto Miracoli mette alla prova i riflessi di Iannarilli con un tiro da distanza ravvicinata, ma il numero 1 laziale respinge tempestivamente. Dopo aver subito 20 minuti l’intraprendenza avversaria, gli ospiti prendono coraggio e fanno salire il proprio baricentro, ma le punte gialloblù non riescono a sorprendere la difesa toscana, che lascia pochi varchi liberi. La Carrarese manovra soprattutto sulla fascia destra con Floriano, che ispira le giocate di Miracoli e Dell’Amico, sempre pericolosi quando si avvicinano all’area protetta da Iannarilli. Al 35° minuto è proprio il numero 7 in maglia azzurra a costruire la prima vera palla gol della gara, calciando da buona posizione, ma l’estremo difensore laziale para. Al 38° minuto, Varutti scatta sulla fascia sinistra e raggiunge il fondo, crossa in area verso Neglia, che aggancia perfettamente e tira centrale, facendo passare la palla fra le gambe di Lagomarsini: 0-1. Al 43° minuto Neglia fa partire un passaggio millimetrico per Falcone, che inquadra bene lo specchio della porta, ma trova la deviazione in corner del portiere toscano. La Viterbese chiude il primo tempo in vantaggio, dimostrandosi cinica a sfruttare una delle poche occasioni create in fase d’attacco, grazie all’estro del solito Neglia, che sigla la sua dodicesima rete stagionale.
Alla ripresa, la Carrarese va immediatamente a caccia del pareggio e lo sfiora al 47° minuto con un colpo di testa di Miracoli, che però s’infrange sul palo destro. La palla torna sui piedi di Dell’Amico, ma di sinistro manda direttamente sul fondo. Al 59° minuto un siluro dalla lunghissima distanza di Dell’Amico, trova il tocco in rete di Miracoli, ma l’assistente dell’arbitro alza la bandierina del fuorigioco e il gol viene annullato. Al 74° minuto, i toscani battono l’ennesimo calcio d’angolo, la palla arriva nell’area gialloblù e dopo una serie di rimpalli, Miracoli segna di testa la rete dell’1-1. La Carrarese, galvanizzati dal pareggio, tentano l’assalto finale ispirati da Floriano, ma Iannarilli blinda la propria porta e salva il pareggio.
Un risultato importante per gli uomini di mister Puccica, che con 51 punti restano al settimo posto in classifica. E giovedì prossimo si torna di nuovo in campo, con la Viterbese impegnata allo stadio Enrico Rocchi nel durissimo scontro con la capolista Alessandria.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI