La Viterbese si sblocca in attacco e batte il Racing Roma

Viterbese (3-4-3): Iannarilli, Mallus (dal 79° Invernizzi), Cruciani, Dierna, Cuffa, Bernardo (dal 70° Diop), Fè (dal 70° Varutti), Neglia, Pandolfi, Celiento, Sforzini. In panchina: Pini, Pacciardi, Scardala, Invernizzi, Belcastro, Diop, Micheli, Paolelli, Ansini, Marano, Varutti, Mazzolli. Allenatore: Giovanni Cornacchini.
Racing Roma (3-5-2): Savelloni, Proietti (dall’83° Di Gioia), Selvaggio, Vona, Massimo, De Sousa, Giura, Vastola, Maestrelli, Ricciardi, Shahinas (dal 46° Calabrese). In panchina: Lazzari, Steri, Calabrese, Muzzi, Taviani, Mancini, Cotani, Visconti, Di Gioia, Carbone, Caputo. Allenatore: Giuliano Giannichedda.
Arbitro: Mario Vigile di Cosenza.
Reti: Neglia (37°), De Sousa (57°), Celiento (90°+1), Neglia (90°+3).

La terza giornata di Lega Pro girone A si è aperta sotto un cielo scrosciante pioggia per la Viterbese, che oggi pomeriggio all’Enrico Rocchi si è scontrata con il Racing Roma, formazione ripescata in estate dopo aver rilevato il titolo della Lupa Castelli. Un ospite scomodo che i gialolblù sono riusciti in qualche modo a tenere a bada, conquistando la prima vittoria in campionato per 3-1 con una bella doppietta di Neglia.
La partita inizia ed è il Racing Roma a procurarsi la prima occasione in attacco con De Sousa, che al 4° minuto dalla fascia sinistra arriva sul fondo e crossa in area servendo Shahinas, che totalmente smarcato colpisce male la sfera e la spedisce direttamente fuori. I padroni di casa provano a rispondere al 7° minuto con una bell’azione di Celiento, che trova libero Sforzini ma il giocatore di testa manda di poco fuori. Le due squadre si studiano con estrema attenzione e in campo si registrano poche giocate interessanti, con le difese abili a bloccare ogni affondo avversario. Al 25° l’arbitro assegna una punizione al limite dell’area per i gialloblù, prova a batterla Sforzini, ma il suo tiro s’infrange sulla barriera. Un minuto più tardi è il Racing Roma a provare a sbloccare il risultato con De Sousa, che dal limite dell’area cerca di beffare Iannarilli con un tiro al volo che però termina sul fondo. Al 31° minuto la curva dei Leoni ha l’illusione del vantaggio, perché dagli sviluppi di un calcio d’angolo, Cuffa insacca la palla nella rete difesa da Savelloni, ma il direttore di gara annulla il goal per fuoigioco. Festa rimandata di poco. Infatti, al 37° minuto la Viterbese trova il guizzo giusto con Sforzini, che da limite dell’area smarca Neglia, il quale di destro e senza esitazioni trafigge la porta gialloverde, firmando l’1 a 0. Il team allenato da mister Cornacchini soffre un po’ a centrocampo, ma dopo la rete acquista forza e fa suo il gioco, rientrando negli spogliatoi in vantaggio. Alla ripresa sono sempre i gialloblù a mostrarsi più intraprendenti e al 54° minuto con il solito duetto Neglia-Sforzini sfiorano il raddoppio con un colpo di testa finito di poco a lato. Ma proprio quando i padroni di casa sembrano dominare, il Racing Roma riesce a costruire l’azione vincente con una trovata di De Sousa, che al 57° minuto dribbla la difesa avversaria e sorprende Iannarilli, riportando il punteggio sull’1 a 1. La reazione della Viterbese è immediata, ma la difesa gialloverde concede pochi spazi e gli unici spunti per Sforzini e soci nascono dai corner o dai calci di punizione, senza però produrre vere azioni degne di nota. Al 75° minuto, il Racing Roma azzarda il sorpasso con un tiro di Maestrelli, che però finisce fuori dallo specchio della porta. Nei minuti finali, Diop si ritrova solo davanti al portiere ma sferra un tiro facile da intercettare per Savelloni. I padroni di casa non mollano e ci provano ancora al 90° minuto con una manovra di Varutti, che dalla fascia sinistra crossa in area per Celiento che di testa sigla il 2-1. Due minuti più tardi, in pieno recupero, con tutti gli ospiti sbilanciati in avanti, i gialloblù scattano in contropiede e Neglia archivia la pratica dell’incontro, segnando il 3-1. Una vittoria importante, sofferta ma meritata, per gli uomini di mister Cornacchini, che balzano nelle zone alte della classifica, a quota 5 punti, agganciando il Piacenza che oggi ha strappato un pareggio (1-1) sul campo del Renate e che sarà la prossima avversaria del team gialloblù nel turno infrasettimanale fissato per mercoledì 14 settembre.

(Foto di Antonio Frosolini)
[pp_gallery gallery_id=”59061″ width=”300″ height=”195″]

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI