La Viterbese rimonta e straccia l’Ostia Mare

Viterbese (4-3-1-2): Pini, Pandolfi, Fè, Selvatico, Dierna, Scardala, Ansini (dal 63° Mbaye), Boldrini (dall’87° Pomante), Bernardo, Belcastro (dal 74° De Sena), Neglia. In panchina: Mastropietro, Perocchi, Pacciardi, Pomante, Santeramo, De Sena, Addessi, Mbaye, Invernizzi. Allenatore: Federico Nofri.
Ostia Mare (4-3-3): Barrago, Cesaretti, Angeletti, Mastrantonio, Ramacci (dal 71° Ferri), Macellari, Vano, D’Astolfo (dall’88° Succi), Massella, Fraschetti (dal 71° Piro), Maestrelli. In panchina: Quattrotto, Kikabidze, De Nicolò, Piroli, Succi, Catese, Ferri, Piro, Calveri. Allenatore: Roberto Chiappara.
Arbitro: Michele Di Cairano di Ariano Irpino.
Reti: 17° Massella, 27° Bernardo, 37° Bernardo, 90° De Sena.

Prima manche di ritorno per il campionato di serie D girone G e per la Viterbese allo stadio Rocchi si presenta un’avversaria ostica come l’Ostia Mare, che all’andata si era imposta per 1-0 con una rete di Piro allo scadere del primo tempo. In casa gialloblù c’è voglia di riscatto e fame di vittoria, anche per dimenticare il passo falso commesso ad Arzachena prima della pausa natalizia, costato la perdita del primo posto in classifica. Dall’altra parte del rettangolo di gioco si schiera la formazione lidense, motivata a migliorare la propria posizione in graduatoria e reduce da un pareggio contro il Muravera. La partita comincia con un minuto di silenzio rispettato per ricordare i tre tifosi della Viterbese scomparsi di recente: Tonino Mecarini, Natale Fiorentini e Luigi Sozio. Le due squadre si affrontano, lottando subito su ogni pallone specialmente a centrocampo e al 2° minuto si registra la prima occasione per gli ospiti, che con Fraschetti mettono a fuoco lo specchio della porta difesa da Pini, ma il portiere gialloblù blocca senza problemi. La Viterbese prova a impostare la manovra offensiva, ma non riesce a sorprendere la difesa avversaria, che resta vigile su ogni palla. Al 17° minuto l’Ostia Mare passa in vantaggio con un goal di Massella, che servito con precisione in area da Vano sigla lo 0 a 1. I padroni di casa provano a reagire, ma non riescono a trovare il guizzo giusto per acciuffare il pareggio. L’occasione buona per i gialloblù arriva al 27° dai piedi di Neglia, che fa filtrare in area un pallone intercettato da Bernardo, che segna e ristabilisce il risultato sull’1 a 1. La Viterbese non si placa e insiste in attacco alla ricerca del vantaggio. Al 37° un clamoroso errore della difesa biancoviola innesca l’azione di Bernardo, che si ritrova solo davanti al portiere e lo batte, tirando all’angolo basso destro e firmando il 2 a 1. La gara resta accesa e si alternano continui ribaltamenti di fronte, al 43° Massella vede annullarsi un goal per fuorigioco ed è l’ultima azione significativa prima di rientrare negli spogliatoi.
Alla ripresa l’Ostia Mare spinge il piede sull’acceleratore e si fa vedere spesso in avanti, mettendo sempre in difficoltà la difesa orchestrata da Pini. Al 48°, brivido per l’estremo difensore gialloblù, impensierito da un colpo di testa del solito Massella, che però manda alto sopra la traversa. La Viterbese, nonostante sembri in debito d’ossigeno rispetto agli avversari, si mostra abbastanza sicura nel controllare il risultato. E riesce a contenere i tentativi di rimonta della formazione lidense, seppur a denti stretti. Anzi, proprio allo scadere dei novanta minuti di gioco, in contropiede i gialloblù trovano con De Sena il goal del 3 a 1. Finisce così il match tra Viterbese e Ostia Mare. Un risultato importantissimo per la squadra allenata da mister Nofri, che con un bottino di 36 punti resta in alta quota in classifica, sempre sulla scia di Grosseto (37 punti), Arzachenza (37 punti) e Rieti (39 punti). Una buona posizione da cui pianificare la prossima delicata trasferta sul campo dell’Albalonga, che oggi ha battuto l’Astrea con un netto 0-3 e si è portata a 30 punti in graduatoria.
(Foto di Antonio Frosolini)

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI