La Viterbese punisce il Tuttocuoio e chiude in bellezza il 2016

Viterbese (4-4-2): Iannarilli, Cruciani, Dierna, Scardala, Cuffa, Belcastro (dal 72° Fè), Bernardo (dal 64° Diop), Cenciarelli, Neglia, Varutti, Celiento. In panchina: Pini, Mallus, Pacciardi, Invernizzi, Diop, Fè, Pandolfi, Cardore, Mazzolli. Allenatore: Dino Pagliari.
Tuttocuoio (4-3-1-2): Nocchi, Mulas, Picascia, Falivena, Zenuni, Tempesti (dal 75° Pellini), Masia (dall’84° Imbrenda), Merkaj (dal 63° Siani), Caciagli, Frare, Provenzano. In panchina: Cappellini, Borghini, Gremigni, Tiritiello, Siani, Serinelli, Berardi, Pellini, Imbrenda, Lo Porto. Allenatore: Luca Fiasconi.
Arbitro: Alessandro Meleleo di Casarano.
Reti: 34° Celiento (Vt) 90°+2 Neglia (Vt).

Nella ventunesima manche di Lega Pro (girone A), allo stadio Enrico Rocchi la Viterbese batte con cinismo (2-0) il Tuttocuoio e si accaparra 3 punti preziosi in prospettiva play-off.
La partita inizia e i padroni di casa provano ad aggredire subito l’area protetta da Nocchi con incursioni di Neglia e Belcastro. Al 9° minuto un errore di Celiento a centrocampo innesca la ripartenza sulla fascia sinistra di Zenuni, che viene in qualche modo bloccato dalla difesa gialloblù. I toscani fanno buona guardia, lasciando pochissimi spazi alla manovra offensiva della Viterbese e tengono ritmi molto alti, diventando sempre più intraprendenti. Al 13° minuto gli ospiti guadagnano un calcio di punizione dai 20 metri, batte Provenzano, la barriera respinge sulle gambe di Masia, che però calcia fra le braccia di Iannarilli. Al 34° minuto Celiento scatta sulla fascia destra e dribbla un paio di avversari, entrando in area. Il terzino s’inventa un tiro-cross sul primo palo, che inganna l’estremo difensore neroverde e sblocca il risultato: 1 a 0. Al 38° minuto, bel fraseggio sulla fascia sinistra tra Varutti e Cenciarelli, che però tira fuori d’un soffio. Al 44° minuto, Celiento fa partire un traversone millimetrico per Bernardo, che però di testa non impegna i riflessi di Nocchi. La Viterbese suda sette camicie, ma riesce a rientrare negli spogliatoi in vantaggio di un gol.
Alla ripresa il Tuttocuoio cerca con insistenza il pareggio, ma la difesa orchestrata da Scardala controlla con attenzione ogni movimento avversario. Al 62° minuto Merkaj aggancia la volo un cross in area, ma sfiora il palo. Al 71° minuto sono sempre gli ospiti a lanciarsi in attacco con Siani, che dirotta fra i pali un buon passaggio di Zenuni: Iannarilli para senza problemi. I padroni di casa non riescono a costruire un’azione realmente pericolosa in attacco, mentre i toscani si affacciano spesso nell’area avversaria, attuando contropiedi fulminanti. All’83° minuto Cruciani batte una punizione dai 20 metri, decentrato sulla destra, punta sotto l’incrocio dei pali e Nocchi si tuffa miracolosamente, deviando in calcio d’angolo. In pieno recupero Cruciani vince un contrasto a centrocampo, verticalizza per Neglia, che scatta sul filo del fuorigioco e una volta arrivato a tu per tu con Nocchi, insacca in rete la palla del 2 a 0.
A denti stretti, la Viterbese conquista una vittoria fondamentale per i giochi in classifica, prima della pausa lunga del campionato e soprattutto della riapertura del mercato di gennaio, che vedrà il club di via della Palazzina fare qualche ritocco per rafforzare un organico troppo fragile nel reparto offensivo.

(Foto di Antonio Frosolini)

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI