La Viterbese liquida il Prato e rimane imbattuta in Lega Pro

Viterbese (4-3-3): Iannarilli, Cruciani (dal 57° Marano), Dierna, Scardala (dal 67° Pandolfi), Cuffa, Diop, Ansini, Neglia, Varutti, Celiento, Sforzini (dal 79° Cenciarelli). In panchina: Pini, Pacciardi, Invernizzi, Belcastro, Micheli, Paolelli, Bernardo, Fè, Cenciarelli, Pandolfi, Marano, Mazzolli. Allenatore: Giovanni Cornacchini.
Prato (4-3-3): Melgrati, De Micheli, Martinelli (dal 46° Catacchini), Romano, Antoni, Tavano, Di Molfetta, Danese (dal 65° Ghidotti), Malotti (dal 46° Moncini), Checchin, Beduschi. In panchina: Saloni, Catacchini, Sobacchi, Carcuro, Moncini, Sowe, Ogunseye, Ghidotti, Benucci. Allenatore: Leonardo Acori.
Arbitro: Marco D’Ascanio di Ancona.
Reti: Neglia (10°), Diop (60°).

La quinta tappa di Lega Pro (girone A) è coincisa con la sfida tra Viterbese e Prato allo stadio Enrico Rocchi, dove questo pomeriggio i padroni di casa hanno avuto la meglio sui toscani, battendoli per 2-0, grazie a una prestazione solida ed essenziale.
La partita inizia preceduta da un minuto di raccoglimento per ricordare Carlo Azeglio Ciampi, il presidente emerito della Repubblica scomparso venerdì scorso. Mentre i gialloblù partono un po’ a rilento, specialmente a centrocampo, gli ospiti costruiscono subito una buona occasione in attacco al 3° minuto con Di Molfetta, che trova campo aperto, entra in area e scocca un tiro angolato dalla fascia sinistra, ma Iannarilli para senza fatica. La Viterbese impiega poco a sciogliersi e all’10° minuto riesce ad approfittare di una svista difensiva degli avversari, che con Beduschi azzardano un pericoloso retropassaggio per il portiere e lasciano via libera a Neglia, che velocissimo ruba palla e insacca in rete il goal dell’1 a 0. Al 19° minuto sono ancora i laziali a farsi sotto, stavolta con un traversone di Cuffa, che dalla sinistra imbecca Diop, ma il giocatore di testa spedisce di poco fuori. Con il passare dei minuti il Prato aumenta il ritmo e al 25° minuto si procura una punizione centrale, battuta bene da Tavano e bloccata in due tempi dall’estremo difensore gialloblù. I biancoazzurri cercano di spingere in avanti alla ricerca disperata del pareggio, lasciando speso sguarnite le retrovie, ma la Viterbese è tropppo macchinosa nelle ripartenze e non riesce a sfruttare gli spazi scoperti per centrare il raddoppio. Al 41° minuto ci prova Neglia in contropiede, ma viene abilmente fermato da Martinelli. Il Prato chiude il primo tempo in attacco, ma non riesce a scalfire la difesa orchestrata da capitan Scardala, che si conferma la migliore di tutto il torneo, mentre gli ospiti dimostrano di avere proprio in questo reparto le difficoltà maggiori.
Alla ripresa la Viterbese prova a cambiare marcia velocizzando il gioco e riesce a costruire un paio di azioni con Sforzini, che prima calcia direttamente sul portiere un passaggio perfetto di Cruciani e poi manda sul fondo un tiro di testa suggerito da un cross di Neglia. Al 60° a prendere in mano le redini dell’attacco gialloblù ci pensa Diop, che da solo divora metà campo e dai 25 metri sferra un lancio potente e preciso, che vale il 2 a 0. La reazione del Prato passa dalle gambe di Di Molfetta, che al 65° spara un tiro verso l’incrocio dei pali e Iannarilli in tuffo respinge miracolosamente. Il portiere viterbese viene chiamato in causa di frequente nell’ultima parte di gara e si fa trovare sempre pronto, coadiuvato da una difesa praticamente impermeabile. Nelle fasi conclusive dell’incontro la Viterbese si limita a gestire il risultato, subendo l’iniziativa del Prato che all’88° minuto colpisce anche un palo con Romano, ma non può in alcun modo rimarginare il gap. Secondo successo stagionale per gli uomini allenati da mister Cornacchini, che con questi 3 punti raggiungono quota 9, arpionando l’alta classifica. Un ottimo trend fino a questo momento per i gialloblù, che restano ancora imbattuti e domenica prossima, sempre al Rocchi, dovranno vedersela con un ospite scomodo come il Renate, uscito oggi vincente dallo scontro con il modesto Pro Piacenza (1-0) e balzato in graduatoria con 10 punti a pari merito con il Livorno.

(Foto di Antonio Frosolini).
[pp_gallery gallery_id=”59642″ width=”300″ height=”195″]

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI