La Viterbese esce vincente dallo scontro diretto con la Lucchese

Viterbese (3-4-3): Iannarilli, Celiento, Dierna, Pacciardi, Cuffa (dal 48° Cardore), Falcone, Jallow, Neglia, Pandolfi (dal 76° Paolelli), Varutti, Doninelli (dall’89° Miceli). In panchina: Pini, D’Antonio, Micheli, Paolelli, Chiani, Battista, Miceli, Cardore, Sandomenico, Fioravanti, Petroselli. Allenatore: Rosolino Puccica.

Lucchese (3-4-3): Nobile, Tavanti, Maini, Mingazzini (dal 64° Bragadin), Raffini (dall’83° De Martino), Fanucchi, Nolè, Bruccini, Espeche, Cecchini, Dermaku (dal 62° Merlonghi). In panchina: Di Masi, Brusacà, Merlonghi, Bragadin, Cannoni, Gargiulo, De Martino. Allenatore: Giuseppe Galderisi.

Arbitro: Nicola Di Tullio di Bari.

Reti: 26° Cuffa (V), 68° Neglia (V).

Dopo tre turni a secco, la Viterbese, reduce in settimana dall’ennesimo cambio d’allenatore, torna alla vittoria allo stadio Enrico Rochi e, liquidando per 2-0 la Lucchese, si aggiudica 3 punti fondamentali per restare nella zona play-off della classifica.
La partita inizia e le due squadre scendono in campo contratte, consapevoli dell’alta posta in palio in questo scontro diretto per la conquista di un pass per la post season. Per metà del primo tempo, infatti, non si registrano azioni significative, con le difese che tengono a bada senza fatica le timide incursioni degli avversari in attacco. Al 26° minuto Neglia scatta in velocità e, superata la metà campo, fraseggia con Cuffa, che arrivato in area appoggia la palla in rete, siglando l’1-0. Al 31° minuto i toscani provano a rispondere con un calcio di punizione battuto in direzione di Cecchini, che di testa colpisce bene, ma trova la pronta risposta di Iannarilli. Al 33° minuto la Viterbese si procura un’altra buona occasione costruita da Pandolfi, che serve Neglia all’altezza del dischetto del rigore, ma il compagno non aggancia la sfera. Al 39° minuto, la Lucchese può approfittare di un calcio piazzato dai 20 metri: Fanucchi mira direttamente verso lo specchio della porta e l’estremo difensore gialloblù devia in calcio d’angolo. Dalla bandierina l’azione della Lucchese sfuma e i padroni di casa riescono a difendere il vantaggio fino alla pausa negli spogliatoi.
Alla ripresa gli ospiti provano a cambiare marcia e al 46° minuto Raffini riceve palla al limite dell’area, ma la sua conclusione supera la traversa. Al 60° minuto Falcone batte un corner dalla sinistra, il portiere esce a vuoto e Jallow di testa manda fuori d’un soffio. Al 67° minuto, Falcone scatta in contropiede, arriva a tu per tu con Nobile, ma spara altissimo sopra la traversa. Al 68° minuto Neglia divora il campo sulla fascia destra, raggiunge l’area avversaria e inventa un tiro imprendibile, che s’insacca sull’incrocio dei pali: 2-0. Al 79° minuto, Fanucchi prova a sorprendere Iannarilli da buona posizione, ma il numero 1 gialloblù respinge e Varutti devia in calcio d’angolo. All’82° minuto la Lucchese si proietta di nuovo in avanti con un cross verso Bragadin, che però di testa colpisce alto. Due minuti più tardi, il solito Fanucchi intercetta una goffa respinta di Iannarilli, devia verso la porta e Celiento salva miracolosamente la palla sulla linea. E’ l’ultimo brivido della gara, prima del triplice fischio dell’arbitro che sancisce il 2-0 a favore della Viterbese.
Una bella boccata d’ossigeno per il team di mister Puccica, che balza al nono posto in graduatoria con 44 punti e può prepararsi con maggiore serenità alla delicata trasferta di sabato prossimo, in casa dell’Olbia, formazione a caccia di risultati utili per ottenere la salvezza diretta a fine stagione.

(Foto di Antonio Frosolini)

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI