La Viterbese annienta il Rieti e intravede la Lega Pro

Viterbese (4-3-1-2): Pini, Pandolfi, Fè, Selvatico, Pomante, Scardala, Ansini (dall’87° Addessi), Cuffa, Invernizzi (dal 69° Neglia), Belcastro (dal 74° Boldrini), Bernardo. In panchina: Mastropietro, Perocchi, Pacciardi, Addessi, Dierna, De Sena, Nuvoli, Boldrini, Neglia. Allenatore: Federico Nofri.
Rieti (4-3-3): Zonfrilli, Martorelli, Costalunga (dal 74° Tiraferri), Bassini, Ghidini, Battisti (dal 69° Giannone), Cericola, Kameni (dal 56° La Cava), Marcheggiani, Barone, Cardarelli. In panchina: Landi, Celli, Tiraferri, Tolomei, Giannone, Petrongari, Amico, Gaeta, La Cava. Allenatore: Fabrizio Paris.
Arbitro: Francesco Meraviglia di Pistoia.
Reti: 22° Ansini, 90° Neglia.

Il recupero della 28ma giornata della serie D si gioca oggi allo stadio “Enrico Rocchi” e ha il sapore del big match tra Viterbese e Rieti, un derby che vale una stagione perché mette in palio punti pesantissimi per la promozione diretta in Lega Pro, visto che si affrontano le prime due forze della classifica del girone G, con i gialloblù chiaramente intenzionati a mantenere e, se possibile, incrementare il primato e gli ospiti pronti a rosicchiare qualche punto per avvicinarsi alla vetta.
La partita inizia e le due squadre si studiano sornione, senza correre grossi rischi. Il Rieti si mette sulla difensiva, chiudendo bene tutti gli spazi alla Viterbese, che fatica non poco a impostare la manovra offensiva. All’11° minuto gli amaranto celesti prendono di mira la porta avversaria con un potente tiro dalla lunga distanza di Marcheggiani, che però trova la pronta risposta di Pini. I padroni di casa danno l’impressione di essere un po’ spenti, ma al 22° minuto riescono con determinazione a spezzare l’equilibrio dell’incontro, grazie a un guizzo di Ansini, che da solo in area di destro sigla l’1 a 0. Al 28° minuto è ancora la Viterbese a farsi sotto con Belcastro, che però calcia d’un soffio sopra la traversa. Al 33° minuto il Rieti riprende coraggio con Barone, che dalla fascia destra smarca in area Battisti, il quale colpisce di testa tra le braccia del portiere gialloblù. Al 40° minuto gli amaranto celesti perdono palla, Invernizzi intercetta e serve di nuovo Belcastro, che però da posizione centrale tira alto. Il primo tempo termina con la Viterbese protesa in avanti alla ricerca del raddoppio, mentre gli ospiti restano schiacciati nella propria metà campo.
Alla ripresa il Rieti prova a cambiare marcia per ristabilire la parità e si vede subito annullare un goal per fuorigioco. La Viterbese sembra comunque controllare senza stress le incursioni avversarie e riesce a rendersi pericolosa ogni volta che si propone in attacco. Al 58° minuto si registra ancora un’occasione per i gialloblù con Fé che passa la palla al limite dell’area a Invernizzi e l’attaccante manda di poco fuori. Al 72° minuto ci riprova Selvatico dalla lunghissima distanza, ma la palla si spegne sul fondo. I padroni di casa gestiscono il controllo della gara, cercando di addormentare un po’ il gioco nei 15 minuti finali. Una strategia che dà i suoi frutti, perché il Rieti non riesce a scalfire la difesa orchestrata da Scardala, mentre la Viterbese proprio allo scadere trova con un pallonetto di Neglia il modo di segnare il 2 a 0. Una vittoria fondamentale per il team allenato da mister Nofri, che a 6 giornate dalla fine del campionato si porta a quota 62 in graduatoria, con 7 punti di vantaggio proprio sulla formazione reatina. Una posizione che tiene vivo più che mai il sogno della promozione in Lega Pro.

(Foto di Antonio Frosolini)

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI