La Staffetta degli ideali: cerimonia al Monumento del Paracadutista d’Italia

È partita mercoledì mattina 26 ottobre dal monumento al paracadutista l’Italia la Staffetta degli ideali, con destinazione Tarquinia questo pomeriggio e Pisa venerdì 28 ottobre. Prima della partenza si è svolta una breve cerimonia in onore dei caduti paracadusti della battaglia di El Alamein durante la seconda guerra mondiale. Durante la stessa cerimonia è stato ricordato l’architetto Paolo Caccia Dominioni, già Maggiore dell’Esercito a El Alamein e pluridecorato al Valore, nonché ideatore del monumento al paracadutista esattamente mezzo secolo fa.
Dopo gli interventi da parte del generale di brigata Gabriele Toscani De Col, comandante della Scuola Sottufficiali dell’Esercito, del presidente dell’associazione nazionale paracadutisti d’Italia, sezione di Viterbo, Giovanni Bartoletti e del sindaco Leonardo Michelini, si è passati alla deposizione di una corona e alla benedizione della fiaccola portata durante la staffetta. I tedofori, scortati dai carabinieri, sono partiti dalle città che ospitarono le gloriose scuole militari di paracadutismo – Viterbo, Tarquinia e Tradate – e raggiungeranno la caserma “Gamerra” di Pisa in occasione della cerimonia per il 74esimo anniversario dell’epica battaglia di El Alamein. L’iniziativa è stata organizzata dall’ANPdI, con il contributo organizzativo delle sezioni di Viterbo e di Tarquinia.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI