“Il Te’ con la Scienza”alla Riserva Lago di Vico

Sesto appuntamento dell’iniziativa di divulgazione scientifica de “Il Te’ con la Scienza”.
Mercoledì 22 alle ore 17.00,questa volta si parla di aspetti storici e archeologici collocati tra il tardo medioevo e la prima età moderna.
Le vicende del complesso architettonico noto come Posta Vecchia sul Passo della Montagna presso Poggio Nibbio (nel territorio comunale di Caprarola) sono strettamente legate al percorso stradale noto nel medioevo e in età moderna come “Strada romana” o “Strada della Montagna”. Questo tracciato rappresentò il principale asse di collegamento tra Roma e il territorio altolaziale fino alla fine del XVIII secolo, ovvero fino alla realizzazione della attuale Via Cimina. Sorto secondo la tradizione sul sito dell’ospedale di Maestro Fardo di Ugolino, l’insediamento comprendeva nel XVI secolo una posta dei cavalli, un’osteria, una cappella, una caserma che ospitava la guarnigione militare e gli uffici della dogana tra i territori pontifici e il Ducato farnesiano di Ronciglione. L’analisi della documentazione d’archivio e le indagini recentemente condotte sulle strutture conservate offrono un contributo alla conoscenza dell’evoluzione del percorso viario e delle sue infrastrutture tra il tardo medioevo e l’età moderna.
All’incontro seguirà il giorno 26 marzo, ore 16.00, una visita guidata ai ruderi e, a seguire, sarà possibile assistere ad una piacevole rappresentazione teatrale presso l’Azienda Agricola Giovannelli. Maggiori informazioni
Ne parlerà Giuseppe Romagnoli, ricercatore presso l’Università della Tuscia.
Appuntamento alle ore 17.00 presso il LabTer della Riserva Naturale, Palazzo della Cultura, via della Repubblica snc a Caprarola
Per informazioni 0761 752048

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI