La legge sui Cammini del Lazio è modello di turismo sostenibile

“La nascita della Rete dei Cammini del Lazio voluta dalla Regione e personalmente dal presidente Zingaretti con l’istituzione delle Case dei Camminatori e il riconoscimento e la tutela del ricco patrimonio di percorsi storici, naturali e paesaggistici è un passo importante per promuovere quel turismo lento e sostenibile che è al centro del Piano Strategico del Turismo. Un’azione di sistema che può e deve essere un autentico modello per le amministrazioni che intendono favorire una crescita armoniosa del tessuto economico, sociale e culturale del territorio”. Così Dario Franceschini, ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, commenta la legge sui cammini approvata dalla Regione Lazio.Riconosciuti dalla legge quattro nuovi itinerari: il Cammino di San Benedetto, il Cammino di San Francesco, appunto il Cammino della Luce – Via Amerina e il Cammino dei Parchi.
Il provvedimento è stato finanziato con due fondi, di 100 mila euro per la parte corrente e 600 mila euro in conto capitale, da utilizzare nel biennio 2017-2018. Potranno beneficiare del finanziamento, tra l’altro, gli enti locali (preferibilmente in forma associata), gli enti gestori delle aree naturali protette regionali, le università, gli enti pubblici di ricerca.

Tra le principali novità l’istituzione di una nuova struttura ricettiva extralberghiera, la “casa del camminatore”, e la dichiarazione di interesse pubblico per i percorsi che entreranno nella rete.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI