La Ferrovia Civitavecchia Orte volano di sviluppo

Riceviamo e pubblichiamo:

Con l’approvazione della legge n 128/2017 sulle ferrovie turistiche, che stabilisce la trasformazione in ferrovie turistiche di 18 linee ferroviarie dismesse o sospese al traffico, si è aperta la possibilità di rivedere correre i treni sulla Ferrovia Civitavecchia CapranicaSutri Orte, sebbene inizialmente solo per il servizio turistico. Primo passo importante che però va sostenuto dalla costante pressione dei cittadini e delle comunità locali in maniera che si riconosca l’esigenza prioritaria, al fine di ottenere i finanziamenti necessari, della riapertura della linea Civitavecchia Orte, unica nel Lazio .
La proposta che il Vice Ministro dei Trasporti Riccardo Nencini, ci ha fatto nel recente incontro è stata recepita dal comitato e dai sindaci presenti fra cui il Sindaco di Gallese Danilo Piersanti che ha inviato prontamente una lettera a tutti i sindaci interessati, direttamente o indirettamente alla linea ferroviaria, chiedendo agli stessi di esplicitare attraverso la firma di un documento la volontà delle comunità rappresentate per la riapertura della nostra linea ferroviaria. La lettera è stata giustamente Inviata anche ai Sindaci non direttamente interessati perché da una esplosione del turismo culturale e ambientale derivante dalla ferrovia tutti possono trarne beneficio, compresi i più distanti dalla linea.
L’importanza infatti che riveste tale riapertura è ormai nota. Civitavecchia è sede del più grande Porto crocieristico d’Europa con circa 2 milioni all’anno di crocieristi che approdano, sostando due giorni, dei quali uno potrebbe essere dedicato a visitare borghi e città, per scoprire i tanti valori artistici, culturali e ambientali.
Il Comitato per la riapertura della ferrovia Civitavecchia Orte ringrazia il Sindaco di Gallese Danilo Piersanti e tutti i sindaci e amministratori che stanno rispondendo positivamente con la firma del documento in questione. Ne mancano pochissimi, dopo di che verrà presentato al Vice Ministro Nencini e a tutto il Governo, perché venga riconosciuta l’esigenza prioritaria della riapertura della linea.
Non poteva essere diversamente, ne eravamo certi, è questa la buona politica che I rappresentanti delle comunità, i Sindaci, gli altri rappresentanti di enti quali la provincia, la Comunità Montana dei Cimini, le Regioni Lazio, Umbria, Marche, hanno affermato, per chiedere di riconoscere al territorio della provincia di Viterbo e del Centro Italia, in sinergia, attraverso la riapertura della ferrovia la necessità di riequilibrio e sviluppo economico.

COMITATO RIAPERTURA FERROVIA CIVITAVECCHIA ORTE E PER LO SVILUPPO ECONOMICO DELLA TUSCIA
Tel 0761652027-3683065221 Email: comitato.civitavecchia.orte@gmail.com
via Resistenza, 3 – 01037 Ronciglione Vt

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI