La Diocesi si prepara al Giubileo con un calendario fittissimo

Per il Giubileo della Misericordia la Diocesi di Viterbo con il Vescovo Lino Fumagalli ha disposto un ricco calendario di avvenimenti che si legheranno all’evento. Si parte dal 12 dicembre con l’apertura della Porta Santa della Cattedrale, il 20 si ripete alla Basilica della Quercia, seguiranno Ischia di Castro, Marta, Graffignano, Grotte di Castro e Canepina, per estendersi nell’intera provincia nei luoghi dell’indulgenza Santa Margherita a Montefiascone, San Giacomo a Tuscania il Santo Sepolcro ad Acqua pendente, l’Abbazia di San Martino al Cimino, il 3 giugno 2016 l’incontro in Vaticano con Papa Francesco. Quattro i luoghi prescelti come simbolo della sofferenza: le carceri, Ceis, Villa Rosa e Mensa Caritas.
Nel segno di quella Misericordia indicata da Papa Francesco quale via di unione tra Dio e l’uomo.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI