La Defensor getta la spugna nel finale contro Stabia

Defensor: Orchi 2 (1/3), Yordanova 18 (5/6,2/10), Riccobono 20 (4/6,4/8), Ciavarella 5 (2/8,0/3), Raiola 2 (0/2,0/1), Romagnoli 9 (1/3,2/4), Puggioni (0/1 da tre), Porcu ne, Cutrupi, Ndiaye ne, Ottaviani ne, Spirito 2 (0/4,0/3). Allenatore: Carlo Scaramuccia.
Stabia: Ortolani 6 (3/8,0/1), De Rosa, D’Avolio, Carotenuto, Potolicchio 12 (3/8,1/5), Gallo 17 (0/2,4/6), Negri 4 (2/3), Minervino 8 (4/8), Brunelli 8 (1/5,2/5), Vente 9 (3/6). Allenatore: Fabrizio Belfiore.
Arbitri: Antonio Massafra e Emanuele Orlandini.
Note: Tiri liberi Defensor 8/14, Stabia 11/14. Rimbalzi Defensor 34 (Yordanova 9), Stabia 45 (Vente 11). Parziali: 10’ (20-21), 20’ (34-38), 30’ (50-47). Uscita per 5 falli Potolicchio (Stabia).

Un parziale di 13-0 fra la fine del terzo e la metà del quarto parziale costa alla Defensor la sconfitta contro Stabia, un ko per 58-64 che allontana le gialloblù dalla qualificazione ai playoff, quando ormai mancano solamente tre gare alla conclusione della stagione regolare.
Primo quarto molto combattuto, Stabia parte bene con una scatenata Potolicchio (7 punti di fila), Viterbo, priva di Filoni e Flauret, risponde con Yordanova ma soprattutto con Riccobono che segna 8 punti personali e tiene a contatto le gialloblù, in ritardo solamente di un punto alla prima sirena.
Il copione non cambia nella seconda frazione, Gallo spinge le campane con le sue triple, Romagnoli e Riccobono replicano colpo su colpo e la distanza fra i due quintetti rimane minima. Stabia fa il vuoto a rimbalzo con Vente e Minervino ma Riccobono sale a quota 15 punti personali quando realizza il canestro del 31-34. Brunelli segna da oltre l’arco dei 6,75 imitata poco dopo da Yordanova, così le due squadre tornano negli spogliatoi con le ospiti avanti di quattro punti.
Il terzo periodo sorride alla Defensor, trascinata dalla coppia Yordanova-Riccobono: le gialloblù sorpassano e cercano anche l’allungo sul 50-45 a un minuto dalla conclusione del parziale, ma da quel momento in poi il palcoscenico è tutto per Stabia che ribalta completamente il match.
L’attacco viterbese si blocca per oltre sette minuti, complici le assenze e la stanchezza di alcune giocatrici chiave, Minervino e Potolicchio invece trovano la via del canestro con continuità, Gallo è micidiale dalla linea dei tre punti e così la Defensor entra nei tre minuti decisivi con 8 punti di scarto (50-58). Il quintetto di Scaramuccia ci prova, torna anche a -4 (58-62) ma poi deve alzare bandiera bianca.
Mercoledì prossimo, 23 marzo, arriverà al PalaMalè la Carispezia La Spezia, capolista imbattuta del girone B di serie A2.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI