Danza: l’insegnamento di Jean Cebron a Tuscania

L’insegnamento di Jean Cebron, metodo Jooss-Leeder, basato sui principi di Rudolph Laban e sviluppato da Jean Cebron a cura di Virginia Heinen, in un seminario che si terrà dal 25 al 30 luglio a Tuscania al Supercinema.
Formata giovanissima alla danza presso la scuola superiore Folkwang a Essen in Germania, Virginia Heinen studia soprattutto con Jean Cébron e diventa la sua assistente.
Nel seminario che avrà luogo a Tuscania, Virginia Heinen proporrà un lavoro tecnico e di improvvisazione basato principalmente sull’insegnamento della scuola tedesca.
Si tratta di un lavoro sulle qualità del movimento (Eukenetik) attraverso l’energia, il tempo e lo spazio (Choreotik).
Esplorare i contrasti; prendere coscienza di ogni gesto per renderlo più leggibile; associare le sensazioni del corpo alle nozioni tecniche per raggiungere una maggiore libertà di movimento.
Un’attenzione particolare sarà data:
– al movimento «respirato», quindi allo scambio perpetuo della tensione e del rilasciamento;
– all’economia dell’energia nel movimento;
– alla globalità del movimento, utilizzando come motore gli appoggi che usano l’energia del suolo come prolungamento e sviluppo della camminata (ispirato dai principi del Kinomichi);
– alla mobilità del torso, della colonna vertebrale e delle braccia, fonti di espressività specifici della danza tedesca.
L’insegnamento comprenderà anche un lavoro sugli “studi”, una particolarità del metodo Jooss-Leeder dove si imparano, come nella musica, delle successioni di movimenti intorno ad un tema dato.
Informazioni e iscrizioni:
Associazione VERA STASI tel. 348 4798951
e-mail: barbarini.verastasi@gmail.com

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI