Kim Rossi Stuart: è Villa San Giovanni il suo luogo del cuore

Kim Rossi Stuart e Ilaria Spada

Villa San Giovanni in Tuscia il suo luogo del cuore. Kim  Rossi Stuart, attore quarantacinquenne, figlio di Giacomo Rossi Stuart e di Klara Müller, un’ex-modella di origini per metà tedesche e per metà olandesi, di cui il bel Kim ne ricorda il tratto, ha pure una sorella attrice Valentina. L’esordio nel mondo  della celluloide inizia precocemente, appena quattordicenne, ma il successo lo raggiunge anni dopo con la serie tv Fantaghirò. La legittimazione arriverà con Le chiavi di casa di Gianni Amelio, che vince un Nastro d’Argento e con Romanzo Criminale (2005), film di MichelePlacido, ispirato alla storia della Banda della Magliana. Romanzo criminale è presentato al Festival di Berlino, dove ottiene ampi consensi. Proprio nel 2005 a Roma, è vittima di un grave incidente sulla moto, sua grande passione, dal quale si ristabilisce dopo alcuni  mesi.

E’ di quegli anni la scoperta della Tuscia, specificamente di Villa San Giovanni , dove tutt’ora ha una villa circondata da parco con intorno la campagna, la quiete il buon clima. Il posto raffigura il luogo di protezione, in cui concedersi insieme alla sua compagna Ilaria Spada e il loro piccolo Ettore, nato tre anni fa, momenti intensi tra coccole e tenerezze, fuori dalle luci della ribalta.

Nel borgo della Tuscia è raro vederlo in giro, custodisce un’antica ammirazione  per il sindaco Mario  Giulianelli, che ha sostenuto nella candidatura cinque anni fa con il suo consenso pubblico alla lista civica “Il nostro Paese”. Da allora niente di esibito, è  nel suo profilo, qualche puntata al ristorante La Fontana di Nonna Checchina, per gustare le specialità del posto: Acquacotta e Pezzata, a quest’ultima, viene addirittura dedicata una sagra nel mese di  agosto. Insomma una  vita molto riservata quella dei signori Rossi Stuart, che amano concedersi giusto qualche passeggiata a piedi per visitare le necropoli etrusche nascoste.

Solo lo scorso gennaio, una puntata pubblica a Viterbo per una cena made in Tuscia insieme alla compagna Ilaria e a due amici, una  concessione per vivere una serata diversa all’Osteria Vecchio Orologio, ben accolti dall’oste Paolo Bianchini, anche assessore provinciale, qui  la compagnia ha assaporato alcuni piatti tipici proposti dal locale e immortalato qualche scatto con gli altri ospiti, in ricordo della serata. Senza tirare fino a tardi, la strada del ritorno dritta a Villa San Giovanni, dove il piccolo Ettore insieme alla sua tata li stava aspettando. Avendo pure  annunciato che con Ilaria presto convoleranno a giuste nozze quale location  migliore se non Villa San Giovanni e ad officiare l’amico Sindaco Giulianelli?

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI