JazzUp Festival: 80 eventi da non perdere da gustare fino in fondo

Dal 24 giugno al 10 luglio 2016 a Viterbo parte l’undicesima edizione del JazzUp importante incubatore di eventi musicali, culturali e di marketing di un territorio florido ed ammiccante quale quello della Tuscia.
La piazza che sorride ed illumina le coscienze di un popolo di appassionati che avrà quasi venti giorni di attività dialoganti fra loro: musica, arte, danza, poesia, teatro, enogastronomia e che vedrà esibirsi circa 200 artisti di altissima levatura e sensibilità, la giusta commistione tra il carattere internazionale, le realtà locali e le giovani e gradite scoperte.
Mettere l’arte davanti ad ogni altra materia umana caratterizza l’intenzione della direzione artistica di Giancarlo Necciari, liberare e stimolare il flusso di emozioni che scaturiscono da suoni o visioni inebrianti, socializzare nel coinvolgimento di preziosidanari d’anima, forse ciò che poi trasforma in cartellone di concerti in una festa senza tempo che rimarrà salda nelle memorie.
Esperienze che oltre ad aumentare il bagaglio di vita, saranno oggetto di percorsi formativi mirati a scovare talenti e stabilizzare le importanti figure professionali che il mercato attuale ci chiede possibili grazie al tirocinio in eventi culturali firmato con il dipartimentoDISUCOM dell’Università della Tuscia e a un workshop didattico dedicato ai musicistifirmato da due tra le più dinamiche etichette discografiche del panorama italiano: Tosky Records e Emme Record Label.
80 eventi da non perdere e da gustare fino in fondo, senza pregiudizi o remore, ma solo con la voglia di accogliere nel nostro cuore il sobbalzo sano e partecipativo del messaggio empatico. Gli eventi di punta della kermesse vedranno Luca Aquino portare la sua personale interpretazione dei classici del repertorio dei Doors, Il lounge smooth jazz diSimona Bencini vestirà i grandi successi musicali degli anni ’80; Il pianismo pregiato ed estasiante di Enrico Pieranunzi, accompagnato dalla voce sublime di Simona Severini, incantare il pubblico con My Songbook, il loro ultimo progetto discografico licenziato dalle prestigiose etichette Jando Music e Via Veneto Jazz. E ancora il concerto dedicato alla musica da camera e contemporanea che coinvolge un quartetto formato da affermati solisti tra cui spicca Silvia Sinopoli al pianoforte ed ospite d’onore il compositore e chitarristaMarco Sinopoli. Serata d’apertura con i fiocchi grazie alla performance tra musica e poesia di “Parole Note” degli speaker Maurizio Rossato, Giancarlo Cattaneo, Mario De Santis diRadio Capital.
Per dare voce a tutto questo e a tanti appuntamenti come la sezione di musica elettronica in collaborazione con Calcatronica, lo storico appuntamento con Est Film Festival e molto altro ci sarà – in piazza del Gesù – un punto stampa: l’ “Angolo del Camerlengo” curato dal giornalista e critico musicale Daniele Camerlengo; un momento in cui – piccoli e grandi, famosi o juniores, possano avere il giusto risalto e raccontare tutta la passione, la dedizione e i sacrifici che si celano dietro ad un’esibizione e a un progetto.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI