JazzUp Festival: Bia Góes, Todo Mundo Quer Dançar Baião

JazzUp Festival XI edizione: ultimo giorno di un festival allestito in una piazza che sorride e illumina gli appassionati. Circa 200 gli artisti di altissima levatura e sensibilità, riuniti in 80 eventi iniziati il 24 giugno scorso sotto la direzione artistica di Giancarlo Nucciari.

Sul palco del JazzUp negli ultimi giorni si sono esibiti artisti del calibro di Luca Aquino, Enrico Pieranunzi, Simona Bencini e Andrea Pagani con un jazz che ci ha fatto sognare, abbiamo camminato anche noi sui fili come i funamboli, sospesi a mezz’aria, sognando a occhi aperti in questa calda estate viterbese.

Quella stessa piazza, quello stesso pubblico che ha apprezzato le cover di Pino Daniele proposte da “Gente Distratta” e le sigle dei cartoni che ci hanno fatto tornare un po’ bambini con i “Cartoon Shock”.

Giorni sempre più belli con il cantautorato, le riflessioni con i testi su Pier Paolo Pasolini, i concerti e i quadri di danza, per giungere fino alla grande festa finale del concerto Internazionale: Bia Góes Todo Mundo Quer Dançar Baião. La cantante di San Paolo si distingue per la grande versatilità con la quale riesce a padroneggiare i vari stili brasiliani come il forró, il samba, il baião. Il forró è un genere musicale nato nel nord est del Brasile; è un concentrato di ritmo, divertimento e allegria, fatto apposta per ballare. Bia Góes ne propone una rilettura intensa ed effervescente, con varie contaminazioni dalla milonga al tango, fino al samba e al latin jazz.
L’appuntamento è quindi in piazza del Gesù fino al 10 luglio, tutte le sere dalle 19.30: un luogo speciale dove stare insieme e fare festa insieme fino al gran finale con le note di Bia Góes Todo Mundo Quer Dançar Baião

Sito web ufficiale: www.jazzupchannel.it

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI