Itineraria Festival: arti sceniche in transito a Calcata

Teatro, formazione, musica, arte visiva e performativa invaderanno il centro storico di Calcata, dal 5 al 9 agosto, per Itineraria Festival, progetto itinerante con l’obiettivo di unire in un unico contenitore diverse forze artistiche che operano nel Contemporaneo.

Itineraria Festival è nato nel 2013 come manifestazione artistica a sfondo popolare e culturale che abbraccia tre regioni, Lazio, Puglia e Liguria, su tre territori geografici specifici, Calcata, Modugno e Sarzana. Nato da un’idea di Leviedelfool, si fonda sull’incontro tra gli artisti e il pubblico, con l’obiettivo principale di restituire all’evento teatrale quella partecipazione che si ritrova solo nelle feste patronali o eventi folkloristici.

Ad aprire le danze sarà la tappa di Calcata. La seconda tappa sarà quella pugliese mentre a chiudere l’edizione di quest’anno sarà la tappa ligure.

Ecco il dettaglio degli appuntamenti .

Mercoledì 5 agosto alle 21.30 Ciro Masella presenta Reading Novecento, un’avvincente rilettura del famoso romanzo di Alessandro Baricco. È la storia di una grande e bizzarra amicizia, la storia di un fallimento e di una vittoria. Un uomo ci racconta e si racconta e quella storia semplice e complicata diventa la nostra.

Giovedì 6 agosto alle 21.30 Quotidiana.com presenta Sembra ma non soffro, spettacolo dove l’estraneità e l’attesa raffigurano la degenerazione della sofferenza, e la parola riveste una centralità assoluta, parola intesa come corpo del pensiero, il solito pensiero indicibile o forse qualcosa di più.

Venerdì 7 agosto alle 21.30 Scenica Frammenti presenta Ultimo Atto, spettacolo che può essere visto come la seconda parte di Memoria – storia di una famiglia teatrale, che raccontando la vita di Vincenza Barone, figlia d’arte, narra anche in parte la storia della Compagnia di Giro composta dalla storica famiglia teatrale. Pur essendo prigionieri del passato, si arriva ad un punto in cui prendiamo consapevolezza del presente e di conseguenza di quello che sarà o non sarà il futuro. La serata si concluderà alle 22.30 con I sonetti der corvaccio di Graziano Graziani e Simone Nebbia.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI