IPSEOA A. Farnese di Caprarola: “Gli studenti non possono percepire remunerazioni”

L’istituto IPSEOA A. Farnese di Caprarola legge perplesso e costernato l’articolo pubblicato sugli organi di stampa “Studenti fatti lavorare gratis alla festa del PD” da parte di un gruppo definitosi “I partigiani della scuola pubblica”.
Questo gruppo non conosce minimamente i meccanismi della scuola pubblica, infatti, gli studenti dell’IPSEOA “A. Farnese” di Caprarola partecipano da anni ad iniziative ed eventi sempre “gratis” poiché non possono percepire remunerazione per le loro presenze ai vari eventi.
In questo caso, non hanno partecipato alla festa del PD ma presenziato all’intervento istituzionale del Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli unitamente ad altre figure istituzionali del mondo della scuola Provinciale fornendo esclusivamente servizio di accoglienza e di sala.
Gli alunni avranno sicuramente i crediti formativi, come previsto dalla normativa vigente e come deliberato in sede di Collegio dei Docenti e Consiglio di Istituto.
Era presente, in qualità di tutor accompagnatore, il Prof. Riccardo Minciotti (non lasciamo mai soli durante gli eventi i nostri ragazzi) e “lavorava gratis” anche lui.
Era presente anche la Dirigente Scolastica dott.ssa Andreina Ottaviani che prendeva in affido direttamente dalle famiglie gli alunni minorenni, anche lei in forma assolutamente gratuita!
I “Partigiani della scuola pubblica” forse si sono “dimenticati” che i ragazzi erano tutti impegnati su base volontaria come attestano le loro dichiarazioni e per i minorenni, quelle delle rispettive famiglie.
Il nostro istituto organizza e partecipa a numerosi eventi ogni anno, tutti rigorosamente nel rispetto puntuale della normativa vigente. In base a questa normativa tutti i ragazzi partecipano su base volontaria ed in forma assolutamente gratuita e ottenendo in cambio crediti scolastici e/o formativi.
Sono gli stessi ragazzi che il sabato sera, invece di andare a divertirsi, preferiscono fare esperienze di questo tipo, sono gli stessi ragazzi che troverete sabato 7 – 14 e domenica 8 – 15 ottobre all’evento “CioccoTuscia”, sono gli stessi che avete incontrato a “Caffeina” .
Sono gli stessi ragazzi che per tutto il mese di novembre 2016, alternandosi di settimana in settimana, hanno “lavorato gratis” insieme ai docenti che li hanno accompagnati (sempre gratis, anzi sostenendo spese), nel campo di accoglienza di Leonessa dopo il terribile sisma che ha colpito il centro Italia distribuendo 3 pasti al giorno e portando, come affermato dal sindaco di Leonessa, “un sorriso che solo i ragazzi sanno portare in un luogo dove regnava sovrana la tristezza”.
L’impegno di questi ragazzi, come testimoniato anche dalle parole del ministro Fedeli, rappresenta veramente ciò che noi intendiamo per “Buona scuola”.
Il Dirigente scolastico prof.ssa Andreina Ottaviani è fiera e orgogliosa di loro come è fiera e orgogliosa del corpo docente che li ha formati e seguiti e che hanno fatto di questo Istituto un punto di eccellenza e di riferimento per la Tuscia.
Non permetteremo ad un anonimo gruppo che fa dell’ignoranza e della disinformazione uno strumento di propaganda a fini a noi totalmente incomprensibili, di ledere il buon nome di un Istituto che ha sempre agito per il bene dei propri studenti e della collettività.
A questa lettera seguirà formale denuncia per diffamazione e danno all’immagine.
FIRMATO: all’unanimità dai componenti del Consiglio di Istituto dell’I.P.S.E.O.A. “A. Farnese di Caprarola” (VT).

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI