Innamorati di te: incontro con le donne sull’etica nel gioco

Il progetto dedicato alle donne “Innamorati di te” fa tappa a Viterbo. L’appuntamento è per martedì 8 settembre .

Il progetto è lanciato da Codere Italia, multinazionale che opera nel settore del gioco lecito da sempre attento ai temi di rilevanza sociale. È un’iniziativa pensata dalle donne per le donne, che a partire dalla scelta del significativo nome mira a trasmettere un messaggio forte e profondo: nessuna donna può farsi amare se non è la prima ad amare se stessa, a pensare a se stessa come dono, come generatrice di amore, gioia e vita. L’iniziativa è stata lanciata da Imma Romano, Responsabile Relazioni Istituzionali di Codere Italia, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto a temi che riguardano l’intera collettività per consolidare il principio fondamentale che essere operatori di gioco legali comporta un’assunzione di responsabilità e un comportamento etico di cui bisogna essere coscienti.

Innamorati di te si è composto di una serie di incontri in tutta Italia che hanno visto protagoniste le donne e le loro storie, con la partecipazione di rappresentanti delle associazioni impegnate sul fronte dei diritti delle donne e delle istituzioni, oltre a medici, avvocati e professionalità legate al mondo della formazione, all’educazione e all’insegnamento.

L’appuntamento di Viterbo vedrà la partecipazione di Emanuela Valente ideatrice di In Quanto Donna, Elisa Fornaro avvocato, Marisa Nicolini psicologa e psicoterapeuta, Stefano Innocenzi del Pronto Soccorso dell’Ospedale Belcolle di Viterbo, Valentina Sega educatrice, Giovanna Dominioni della Polizia locale e istruttore Krav Maga, Barbara Cerusico presidente dell’Associazione Donne per la Sicurezza.

LA LOCANDINA

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI