Inaugurazione del “Dado Solidale” intitolato a Chiara Lubich

Riceviamo e pubblichiamo.

Il movimento “GENS NOVA” plaude l’amministrazione comunale per aver
deliberato, su richiesta delle ACLI, l’intitolazione del giardino sito nei pressi di Porta
della Verità a Chiara Lubich, una donna che, sostenendo una politica orientata al
bene comune ed intesa come “l’amore degli amori”, ha intuito e sostenuto che la
categoria della fraternità può essere declinata anche in politica.
Dalle intuizioni della Lubich è poi nata l’Associazione “Città per la Fraternità”,
laboratorio permanente di esperienze da mettere in rete, a cui hanno aderito
centinaia di comuni, non ultima la città di Viterbo. L’aver voluto intitolare il giardino
a Chiara Lubich rappresenta un ulteriore frammento di fraternità in una città che,
nonostante tutto, dimostra la sua vocazione inclusiva e la sua capacità a vedere
nelle diversità una ricchezza in grado di portare benefici al territorio.
In questo contesto, notevole importanza assume l’inaugurazione del “Dado
Solidale”, strumento pedagogico ideato da Chiara Lubich per stimolare le nuove
generazioni a diffondere e vivere, attraverso il gioco, una cultura nuova.
Il movimento si auspica una nutrita partecipazione dei cittadini all’evento che si
terrà sabato 4 giugno alle ore 09.30 presso il giardino di Porta della Verità.

Il coordinatore
dott.Aniello Iovino

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI