Inaugurato Nuovo Centro Alzheimer a San Martino

E’ stato inaugurato questa mattina il nuovo Centro Alzheimer di Viterbo in via Abate Lamberto n°15 a San Martino al Cimino. Si tratta della nuova struttura diurna che accoglierà i malati a sostegno delle loro famiglie, in un centro semiresidenziale confortevole, dai caldi colori e aria salubre, con un’area a verde per orto e giardino didattico, a pochi minuti dalla città, quasi a dimenticare il  ricordo dei vecchi locali inadeguati della struttura di Santa Barbara. Dopo il consueto taglio del nastro, le parole e la benedizione del parroco, tra gioia, soddisfazione e commozione è stato spiegato dai protagonisti fautori del progetto come quest’ultimo sia diventato realtà grazie anche alla collaborazione con la Asl.

L’assessore ai servizi sociali Alessandra Troncarelli ha inaugurato il discorso: “ Attraverso le parole di Patrizia Ciatti, presidente dell’associazione dei familiari dei malati di Alzheimer ho conosciuto lo stato problematico e di abbandono della vecchia struttura nei locali del quartiere Santa Barbara. In merito ad una situazione così grave per un tema importante le istituzioni non possono dormirci sopra. E così si è instaurata una bella amicizia con Patrizia e i collaboratori della Asl dando avvio al progetto. Ringrazio chi ha creduto in me; oggi è infatti un grande giorno e una grande soddisfazione raggiunta dopo due anni di duri lavori e momenti di difficoltà. Un grazie di cuore a tutti i familiari e a tutte le istituzioni presenti.”

Parole commosse e contente per il traguardo raggiunto anche quelle di Patrizia Ciatti “Ho una mamma che soffre di questa malattia e parlo da familiare. Ringrazio i tanti operatori della Asl e soprattutto Marisa Vitali che ha dato molto per la nascita di questo centro. L’Alzheimer ti arriva addosso e ti annienta la vita, non ritrovi più il tuo familiare. Dobbiamo camminare tutti insieme per il sociale che è importantissimo per una città.” Organizzati anche corsi di formazione per i volontari con la Asl e il dott. Lanzetti.  I ringraziamenti e i complimenti  sono arrivati anche dal consigliere regionale Panunzi e da Giuseppe Cimarello in rappresentanza della Asl: “Dovremmo sempre di più lavorare sul progetto rete demenze; è un problema importante nel nostro territorio e l’azienda è sempre presente nel portare avanti e sviluppare queste iniziative”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI