Imu, a Viterbo l’aliquota più bassa: 0,76%

imu terreno agricoli

L’Imu sui terreni agricoli si paga. Il Comune di Viterbo decide di applicare l’aliquota più bassa, ovvero pari allo 0,76%. Per l’annualità 2014 la scadenza è fissata per il prossimo 10 febbraio. Sono esenti coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali. A darne comunicazione ai cittadini è l’assessore ai tributi Luisa Ciambella che vuole fare chiarezza sull’argomento e spiegare alcuni dettagli: “Dopo i ripetuti interventi interpretativi in merito alla complessa vicenda dell’Imu sui terreni agricoli, solo nella seduta del Consiglio dei Ministri dello scorso 23 gennaio si è giunti a una compiuta e definitiva soluzione. Il governo ha confermato la volontà di applicare l’imposta municipale propria sui terreni agricoli. I comuni hanno la possibilità di decidere l’aliquota da applicare. Il Comune di Viterbo ha deciso per quella più bassa – ha aggiunto l’assessore Ciambella -. Molte le richieste di chiarimento pervenute in quest’ultimo mese all’ufficio tributi del nostro Comune, sia per sapere la corretta aliquota applicata, sia per conoscere le scadenze di pagamento, ma anche per avere la certezza di dover pagare tale imposta. Ora abbiamo aliquota e scadenza certe. Tutti i cittadini che necessitano ulteriori dettagli, possono rivolgersi all’ufficio tributi del nostro Comune”.

Sul sito istituzionale è disponibile il simulatore di calcolo. Tutte le informazioni tecniche per il conteggio sono disponibili all’indirizzo http://www.riscotel.it/calcoloiuc2014/?comune=M082 .

Per ulteriori informazioni è possibile contattare i seguenti numeri: 0761 348302 – 348306 – 348310 – 348316, dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 12, il martedì e il giovedì anche il pomeriggio, dalle 15 alle 16,30.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI